Ritirato lotto di wurstel dal mercato, bimbo di dieci anni contrae salmonella a Caserta

0

Un bambino di dieci anni, in provincia di Caserta, è stato colpito da salmonella dopo aver ingerito un wurstel. È quanto emerge dalla ricostruzione effettuata nelle ultime ore da parte dell’ASL, la quale ha disposto il ritiro immediato del lotto presente sul mercato.

Il ritiro riguarda il lotto “Le Cock” prodotto da parte del salumificio Scarlino di Taurisano.

Di seguito la nota e le precauzioni disposte: “In data 15/11/2022 è stato attivato il ritiro e richiamo di un noto prodotto alimentare, a seguito di indagine epidemiologica su un bambino di 10 anni colpito da tossinfezione da Salmonella gruppo B accertata da esame coprologico“.

Il bambino presentava sintomi come nausea, vomito, febbre, dolori addominali e diarrea. La conferma della causa della tossinfezione alimentare si è avuta a seguito di campioni ufficiali eseguiti sui würstel dai servizi veterinari ed inviati all’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno“.

Alla luce di quanto accaduto l’Asl raccomanda di consumare würstel previa accurata cottura in padella, grigliati, scottati in acqua bollente così come viene indicato in etichetta dal produttore. Non è il primo caso di lotti di wurstel ritirati dal mercato: recentemente ci aveva pensato il ministero per casi di i listeriosi alimentare registrati in diverse regioni italiane“.