Roma, Szczesny lontano: Diego Lopez e Sirigu le alternative

0

La Roma è partita stamani per Boston dove svolgerà parte della tournée americana, sull’aereo c’erano anche i nazionali di rientro dalle vacanze. Mentre i giallorossi continueranno la preparazione negli Stati Uniti in vista del preliminare, Walter Sabatini resterà nella Capitale per cercare di concludere le trattative messe in piedi. Tra queste c’è sicuramente quella relativa a Szczesny, il portiere vuole prolungare la sua avventura in maglia giallorossa almeno per un’altra stagione, ma l’accordo totale con l’Arsenal stenta ad arrivare, qualora i londinesi non abbassassero le pretese sulla cifra del diritto di riscatto e sul bonus iniziale per la concessione del prestito, allora Sabatini cambierà obiettivo.

PIANO B- Le alternative al polacco sono due: Diego Lopez e Salvatore Sirigu. Il portiere del Milan è in uscita, accetterebbe il ruolo di secondo e potrebbe essere di grande aiuto ad Alisson, data la sua grande esperienza a livello internazionale. Gli ostacoli da superare sono rappresentati dall’alto ingaggio (superiore ai 2 milioni di euro a stagione) e dalla concorrenza del Chelsea, alla ricerca di un’alternativa a Courtois. Anche Sirigu è in rotta con il Psg, lo dimostra il fatto che i parigini non l’abbiano neppure convocato per la tournée americana. L’ex Palermo verrà ceduto, Roma è piazza gradita, ma difficilmente accetterà di fare il secondo, prenderebbe in considerazione l’ipotesi Roma solo con la garanzia di una maglia da titolare. Sabatini cercherà in tutti i modi di trovare l’accordo per Szczesny, accontentando di fatto Spalletti, qualora la trattativa dovesse fornire esito negativo, il ds ha già pronto il piano B.