L’Inghilterra è, metereologicamente, in ginocchio

0

L’ Inghilterra è in ginocchio. Una pioggia incessante ha colpito il nord del Paese, creando enormi diagi a York e  anche nelle aree della contea di Greater Manchester, dove la polizia ha ricevuto oltre 300 chiamate in 24 ore. Le squadre di emergenza britanniche continuano ad evacuare centinaia di persone in vari punti del paese.

La polizia, in Inghilterra, infatti,  ha reso noto che  300-400 persone saranno sgomberate dalle zone vicino ai fiumi Ouse e Foss, nella città inglese di York, dove 3.500 abitazioni sono a rischio. La pioggia caduta, negli ultimi giorni, ha fatto scattare centinaia di allerta e nelle aree più colpite ancora rimangono in vigore numerosi avvertimenti di pericolo grave di inondazione.

 

inghilterra

Attualmente le previsioni dicono che non ci saranno miglioramenti. Le notizie arrivano direttamente dall’ufficio meteorologico britannico, il Met Office che prevede ancora piogge nella zona per la giornata odierna, anche se non così intense e prolungate come quelle di ieri. L’amministrazione cittadina a York prevede che il livello del fiume Ouse raggiungerà oltre i 5 metri di altezza, dunque vicino al suo record, di 5,40 metri. Le città colpite dalle inondazioni di sabato sono state: Salford, Bolton, Bury, Rochdale e Wigan. Anche l’agenzia di protezione ambientale scozzese ha emesso oltre 15 allerte, soprattutto per l’area di Tayside.