95% di contagi in meno per i vaccinati, lo studio della ASL di Pescara e dell’Università di Ferrara

Secondo un recente studio per i vaccinati ci sarebbe un calo del 95% dei contagi.

0
95% di contagi in meno, Cambio piano vaccinale, Carenza di vaccini, Vaccini anti COVID, Johnson & Johnson, Vaccino conto le varianti COVID, Fasi della campagna vaccinale, Precedenza, Campagna vaccinale, Farmacista, Vaccino italiano, Vaccino anti COVID-19, Vaccino contro il Coronavirus
siringa Vaccino, Fonte Pixabay, Autore MasterTux

Il quotidiano “la Repubblica” riporta dati particolarmente interessanti riguardo ai vaccini. Sembra che tra i vaccinati ci sia il 95% di contagi in meno. Il tutto è frutto di un lungo studio, il primo in assoluto in Italia.

RISULTATO INCORAGGIANTE – Lo studio in questione proviene dagli sforzi combinati dell’ASL di Pescara e dell’Università di Ferrara. Il tutto svoltasi dal mese di gennaio ad aprile.

Il risultato è quantomeno incoraggiante. Non solo, quindi, il 95% in meno di contagi per le persone vaccinate, ma a anche il 99% in meno per i casi di malattia con sintomi.

IL FUTURO DELLA CAMPAGNA VACCINALE – Tali numeri fanno ben sperare per il futuro della campagna vaccinale in Italia. Specialmente quando consideriamo anche quelli riferiti al tasso di protezione che i vaccini offrono.

Per quanto riguarda due in particolare, AstraZeneca e Pfizer. Il primo protegge al 95%, mentre il secondo inizialmente solo al 70%, ma in seguito anche lui al 95%. Dati del tutto soddisfacenti, quindi, e molto promettenti.