Allegri fuori, Klopp o Zidane al suo posto

0
Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, fonte Youtube
Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, fonte Youtube

Massimiliano Allegri non convince l’opinione pubblica, nonostante la vittoria risicata contro lo Spezia che avvicina il Napoli

La Juventus continua a soffrire, ma lo fa vincendo. Vincendo come Allegri sa fare, con quel “horto muso” di cui ha fatto un marchio di fabbrica. Brutta, a larghi tratti disattenta ma che vince. Questa è la Juve vista contro lo Spezia, che si è vista contro tante polemiche.

Polemiche che lasciano il tempo che trovano, visto che i bianconeri continuano a soffrire per gli infortuni. Gli impegni sono tanti e la squadra è limitata, con troppi giocatori stanchi e tante partite ancora da giocare. Il lavoro di Allegri si vede e, per quello che può fare, sta dando i suoi frutti. Il quarto posto è consolidato e ci si avvicina al Napoli. C’è però chi non è d’accordo con il tenere il tecnico livornese sulla panchina più blasonata di Torino.

Lo vogliono fuori

Ne hanno parlato a ‘Radio radio” Massimo Franchi e Tony Damascelli. Per loro Allegri non sarebbe più lo stesso degli scudetti. Franchi ha affermato: “Allegri ha sempre parlato con i risultati, è il miglior allenatore italiano. Poi c’è Conte, ma in Europa è un disastro. Se i tifosi ne vogliono uno più bravo, i nomi sono quelli di Klopp o Zidane. La Juve è in grado di prenderli? Non credo”.

Damascelli poi rilancia: “Ci sono allenatori che vincono gli Scudetti, ma non passano alla storia per quello che lasciano. Sarri, per il momento, ha vinto di più, a livello internazionale, di Allegri, se la mettiamo sul piano dei risultati e anche del gioco. Il problema di Allegri è chiaro ed evidente: non è più quello che ha vinto gli Scudetti, ha poche idee e confuse”.