Altro che dissidi, ADL entusiasta di Davide Ancelotti: “Gli avrebbe proposto un nuovo ruolo dal 2020”

0

Il Napoli era sicuramente una squadra candidate a vincere il campionato di Serie A. Negli ultimi anni, infatti, gli azzurri sono stati gli unici a mettere il bastone fra le ruote alla Juventus, anche se alla fine i vincitori sono risultati sempre i bianconeri. Quest’anno il Napoli non è partito spedito, soprattutto in campionato, dove gli azzurri stanno lottando per la Champions League invece che per il tricolore. Sul banco degli imputati è finito soprattutto l’allenatore Carlo Ancelotti e il suo vice, il figlio Davide.

Nei giorni scorsi si era parlato dei possibili dissidi proprio tra il figlio del mister e i calciatori, i quali ritengono Davide non all’altezza della situazione. Tuttavia, a parlare per Davide Ancelotti ci ha pensato il suo curriculum postato da parte di Alessandro Alciato: “Laureato in Scienze Motorie con miglior tesi sperimentale dell’anno accademico. Corso allenatore Uefa B con il miglior voto (137/140)”.

“Due corsi Uefa A in Germania: primo in entrambi con 13/15. Parla italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo da collaboratore di Carlo Ancelotti ha celebrato una Champions League, una Coppa del Re, un Mondiale per Club, una Supercoppa Europea, due Supercoppe di Germania, una Bundesliga #raccomandatoachi?”.

Si era parlato addirittura di possibili dissidi tra il figlio e il presidente De Laurentiis. Nulla di più falso. Il presidente azzurro, infatti, è un grande estimatore di Davide Ancelotti, tanto da candidarlo come nuovo allenatore del Bari in caso di promozione in Serie B.

Qualche settimana fa, infatti, Dario Marcolin ha rivelato: “Gira una clamorosa voce: potrebbe allenare il Bari in caso di promozione”. Questo fa capire come ancora non si conosca la verità di quanto successo. Ciò che è sicuro, è che il rapporto tra De Laurentiis e il figlio di Ancelotti è ottimale.