martedì, Aprile 16, 2024
HomeSpettacoloGossipAndrea Damante a favore della riapertura dei locali: il web lo attacca

Andrea Damante a favore della riapertura dei locali: il web lo attacca

Nelle ultime settimane Andrea Damante e Giulia De Lellis sono stati al centro del Gossip per il loro ritorno di fiamma. Nelle ultime ore alcune dichiarazioni di Damante hanno fatto scalpore e il web lo ha attaccato duramente.

ANDREA DAMANTE A FAVORE DELLA RIAPERTURA DEI LOCALI – Come saprete Damante lavora anche come Dj nei locali notturni. In questo periodo, a causa del Coronavirus e del distanziamento sociale imposto dal governo per tutelare la salute di tutti, non ha ancora riaperto discoteche e locali notturni.

Andrea Damante lavorando spesso in questi locali si sta trovando in un periodo di difficoltà non solo perchè vorrebbe tornare a svolgere il suo lavoro ma anche perchè a livello economico sta perdendo molto denaro. Ha infatti dichiarato di essere a favore della riapertura di discoteche e locali, ma il web non ci sta e lo ha attaccato.

GLI ATTACCHI AD ANDREA DAMANTE – Gli è stato detto che non tutela la salute dei suoi fan e che non rispetta le regole del distanziamento sociale. Inoltre è stato anche accusato di non pensare agli altri poiché lui starebbe in alto insieme alla sua console e non si mischierebbe con la folla che in locali del genere creerebbe senz’altro assembranti.

ANDREA DAMANTE E GIULIA DE LELLIS: L’AMORE RITROVATO – Se dal punto di vista economico e di soddisfazione lavorativa Andrea Damante sta vivendo un periodo ‘no’, in amore è più felice che mai. E’ ritornato con la sua Giulia e i due convivono anche insieme a Milano molto probabilmente nell’appartamento di lui.

C’è chi addirittura vocifera un futuro matrimonio, anche se una proposta ufficiale ancora non c’è stata. Inoltre nessuno dei due ha dichiarato l’evento apertamente ma i fan aspettano ancora speranzosi. In ogni caso per conoscere un’eventuale data bisognerà aspettare sicuramente l’anno prossimo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME