L’Arsenal non demorde, ma diventa difficile per Locatelli

0
Emirates Stadium Logo Arsenal, fonte Di Myself (Singha94) - Photo déchargée directement de l'appareil photo, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=11135677
Emirates Stadium Logo Arsenal, fonte Di Myself (Singha94) - Photo déchargée directement de l'appareil photo, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=11135677

Manuel Locatelli continua ad intrigare l’Arsenal, nonostante sembri esserci la volontà della Juventus di trattenerlo a Torino

Manuel Locatelli raccoglie il consenso di Allegri, ma l’Arsenal continua ad osservare con attenzione alla situazione del calciatore bianconero. Il giocatore non è sicuro della propria permanenza e sembrerebbe poterci essere margine di trattativa.

Attualmente la Juventus non ha intenzione di cedere, ma la sensazione è quella che il calciatore possa finire ai margini del progetto nel caso in cui dovesse chiedere lui stesso la cessione.

Possibilità di addio?

Nonostante la vittoria contro il Bologna, il clima rimane tesissimo alla Juventus. Pogba è infortunato, ma nonostante ciò Allegri tempo fa disse sull’impiego in campo di Locatelli: “La Juve era stata pensata in un altro modo: Con Rabiot-Paredes-Pogba a centrocampo più Locatelli a fare il primo che subentra“.

Parole piuttosto dure, però cancellate dalle ultime: “Locatelli? L’anno scorso ha fatto un campionato straordinario, quest’anno non ha iniziato nel modo migliore e lui lo sa. Questa sosta lo ha rivitalizzato dal punto di vista fisico e mentale in futuro sarà uno dei pilastri della Juventus. Per qualità morali e tecniche”. Un enorme attestato di stima da parte del tecnico livornese, che vede in Locatelli un possibile pilastro della Juventus che verrà. Intanto l’Arsenal continua a monitorare la situazione, conscio che alla minima esitazione potrà aggredire. La Juventus potrebbe cedere a fronte di offerte irrinunciabili, che i londinesi potrebbero tranquillamente fare. Intanto resta da capire l’attuale ruolo del centrocampista ex Sassuolo, che dovrà ritagliarsi ben più spazio di quello avuto.