Calciomercato Inter, Brozovic super corteggiato: su di lui anche Real Madrid

0
Brozovic
Marcelo Brozovic con la maglia della Nazionale croata. Fonte Wikipedia

Le contendenti iniziano ad affollarsi attorno alla preda, Marcelo Brozovic. Il croato dell’Inter continua a raccogliere estimatori in giro per l’Europa grazie al talento unito alla indomabile caparbietà con cui affronta ogni partita. Il giocatore, a Milano dal 2016, è un punto fisso dello schieramento di Conte che però continua a sondare il mercato nella stessa zolla di pertinenza del numero 77. Una situazione anomala che potrebbe presto aprire ad una clamorosa cessione.

L’ultimo grande club ad interessarsi alle prestazioni di Marcelo Brozovic sembra sia il Real Madrid che pensa proprio al giocatore croato per rinforzare il suo reparto centrale. Le merengues, dunque, si uniscono alle due di Manchester e al PSG nella sfida ad accaparrarsi il suo cartellino. Da parte dell’Inter nessuna conferma. La società continua a professare la piena volontà di voler ancora puntare sul proprio tesserato, ma in caso di offerte eccellenti nessuno in sede ostacolerebbe troppo la trattativa.

Anche dall’entourage del giocatore iniziano ad arrivare segnali di un destino ormai lontano dalla Serie A. Gli agenti di Brozovic sono in costante contatto con altri club che vorrebbero aggregare al più presto il loro cliente alle proprie rose. Il Real Madrid è solo l’ultima di una lunga serie di club interessati al ventisettenne di Zagabria. Un’occasione da non lasciarsi sfuggire per prestigio e blasone.

Il contratto in scadenza nel 2022 inoltre difficilmente verrà rinnovato soprattutto alle cifre richieste dal giocatore. La possibilità di cedere il suo cartellino mettendo a segno una plusvalenza di oltre 40 milioni fa gola a tanti in società. Quei soldi potrebbero venire reinvestiti immediatamente sul mercato per obiettivi molto cari a mister Conte.

Approdato all’Inter dalla Dinamo Zagabria, Brozovic ha guadagnato la fiducia di ogni tecnico che si sia seduto negli ultimi quattro anni sulla panchina nerazzurra. Merito di una intelligenza tattica e un’applicazione da vero campione. Nel corso degli anni la sua valutazione è più che quintuplicata (è stato acquistato con un prestito oneroso da tre milioni e un riscatto da cinque) e ora l’Inter potrebbe vedersi riversati nelle sue casse almeno 50 milioni di euro.