Calciomercato Milan, è caccia al colpo grosso: Maldini punta Isco per gennaio

0
Isco. Real Madrid, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43902703
Isco. Real Madrid, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43902703

Le notizie che arrivano in queste ore dalla Spagna rinfocolano l’entusiasmo dei tifosi rossoneri dopo la brutta parentesi europea di ieri sera. Il Milan è pronto a presentarsi nuovamente davanti al Real Madrid per discutere del trequartista spagnolo Isco. Una indiscrezione che, sempre a sentire i periodici iberici, si potrebbe presto trasformare in una vera e propria trattativa in vista della sessione invernale di calciomercato.

Il Milan continua nella riorganizzazione delle sue componenti dopo il passaggio della società al fondo Elliott che ha messo in primo piano grandi interventi sull’attuale rosa del club. Nessuna rivoluzione ma un periodo di grandi cambiamenti che trasformeranno il volto della squadra e del suo asset manageriale. Isco, in quest’ottica, rappresenterebbe il prestigioso mattoncino cui cui iniziare brillantemente i lavori.

L’idea di lanciarsi a capofitto sul fantasista spagnolo nasce essenzialmente dalle difficoltà con cui procedono i lavori di rinnovo contrattuale di Hakan Calhanoglu. Nonostante il gran numero di incontri andati in scena col suo entourage la distanza tra richiesta e offerta rimane importante. Il turco, infatti, è in scadenza il prossimo giugno e in caso di fumata grigia sarà certamente sacrificato a gennaio prima di perderlo gratuitamente in estate. Isco di sicuro non sarebbe un sostituto di minore rilievo.

I rapporti col Real Madrid sono ottimi. Gli affari chiusi a tempo di record col passaggio in rossonero di Theo Hernandez e Brahim Diaz sono la prova di un legame saldo tra il club meneghino e le merengues guidati da mister Zidane. Il giocatore inoltre sarebbe ben felice di trasferirsi a Milano. L’impegno ridotto nell’undici blanco è chiaro segno che la sua avventura con quella divisa è da considerarsi bello che concluso. Le cinque presenze messe in cascina finora gli hanno permesso di arrivare ad un esiguo minutaggio che non sfiora neppure i 180 minuti.  Al Milan invece sarebbe considerato un titolare assoluto.

A dir la verità anche un’altra italiana sarebbe segnalata sul talento delle giovanili del Valencia. La Juventus di Pirlo è pronta a sfidare il Diavolo offrendo in contropartita uno tra Bernardeschi e Ramsey.