Calciomercato Napoli, due innesti in difesa per i leader della A: Mandava e Mazraoui in arrivo a gennaio?

Giuntoli è pronto a sferrare il doppio colpo con cui far sentire forte la pressione agli avversari in campionato come in Europa League. A gennaio la retroguardia partenopea potrebbe già presentarsi in maniera diversa da quando visto finora.

0
giuntoli
Cristiano Giuntoli, ad del Napoli. Foto da gonfialarete su concessione Creative Commons

La bomba questa volta arriva dalla Spagna dove le maggiori testate sportive parlano di un doppio colpo in casa Napoli per puntellare la difesa e renderla all’altezza degli obiettivi stagionali. Evidentemente le ottime prestazioni fin qui offerte dagli azzurri non sembrano soddisfare ancora l’insaziabile Spalletti che preferirebbe poter contare su altre due pedine di lusso da qui alla fine del campionato.

Il rumor di mercato, come detto, arriva dal portale spagnolo “fichajes.com” che parla di un interesse sempre maggiore del ds Giuntoli per Reinildo Mandava e Noussair Mazraoui, rispettivamente terzino mancino del Lille e esterno destro (ma schierabile anche come mediano) dell’Ajax.

Secondo il giornale iberico le prestazioni piuttosto sottotono fornite da Kevin Malcuit e Mario Rui mal si sposano invece con il resto della rosa che sembra andare a velocità doppia rispetto a loro. Cercare di trovare al più presto delle valide – se non migliori – alternative è la missione in cima alla lista per Giuntoli e soci che vorrebbero addirittura chiudere per i due giocatori nella sessione di mercato di gennaio. Eppure lo scoglio è sempre dietro l’angolo.

Sull’esterno destro marocchino dei “Lancieri” ci sarebbe fortissima la presenza anche della Juventus, così come anche del Milan e della Roma. Di sicuro il contratto in scadenza alla fine di questa stagione rappresenta un’ottima motivazione per tenere sott’occhio il giocatore che finora ha disputato 9 gare in Eredivisie andando a segno in quattro occasioni. Non certo una banalità per un terzino.

Per Reinildo Mandava invece il discorso sarebbe diverso. Il Lille è società amica, soprattutto dopo il maxi trasferimento di Osimhen per 70 milioni di euro. Il ventisettenne è pronto a cambiare aria e considerata la scadenza del suo contratto ormai imminente (anche lui sarà libero la prossima estate) si potrebbe riuscire a vederlo vestito di azzurro già a gennaio con un piccolissimo indennizzo in denaro al club francese.