Camoroso Icardi: libero a parametro zero con una denuncia per mobbing?

0

Mauro Icardi continua a infestare i sogni di tifosi e dirigenti. Alcuni penseranno ad una boutade, uno scherzo, di pessimo gusto, per destabilizzare un ambiente già vittima di un caso che non accenna a concludersi. Tuttavia la notizia è di quelle che potrebbero far gelare il sangue a qualunque società di calcio: perdere un giocatore valutato 100 milioni a “parametro zero“.

L’indiscrezione arriva dalle colonne del quotidiano Repubblica. Pare infatti che l’argentino e il suo entourage stiano meditando se intraprendere o meno le vie legali per citare in giudizio l’Inter per mobbing. A far preoccupare ancora di più una società già infastidita dai continui colpi di testa del suo ex capitano è anche un curioso precedente.

Era il lontano 2009 e l’allora attaccante macedone della Lazio Goran Pandev denunciò la società proprio per episodi di mobbing. Il Collegio Arbitrale della Serie A decise a favore del giocatore che, per ironia della sorte, poté unirsi proprio ai nerazzurri liberandosi a “parametro zero“. Un colpo durissimo per i tifosi laziali e le casse del presidente Lotito.

Adesso l’Inter potrebbe essere davvero davanti ad un cataclisma di dimensioni gigantesche. Icardi potrebbe recarsi davanti allo stesso arbitrato e nella peggiore delle ipotesi liberarsi dal contratto che lo vincola all’Inter fino al 2021.

Gli argomenti a carico della società vanno dal clima di isolamento all’interno dello spogliatoio fino alla revoca della fascia di capitano e le mancate convocazioni subite senza alcun motivo tecnico. Non ultimo il tira e molla con i vertici interisti sul mancato rinnovo di contratto da tempo auspicato e mai discusso in sede. E la Juve è alla finestra…