Cartucce compatibili: sono davvero una scelta valida?

0

Arriverà prima o poi quel momento…

Ti succederà, in quanto utilizzatore di stampante, di incorrere in quello spiacevole intoppo rappresentato dall’esaurimento della cosiddetta cartuccia di inchiostro.

Quella famosa ricerca che dovevi consegnare entro domani ad un certo punto rischia di essere irrealizzabile, non può esistere per colpa di quella maledetta cartuccia.

Tralasciando il disagio che tutto questo può causare, ti ritroverai davanti ad un problema, una scelta: dovrai sostituire le cartucce di fabbrica con cosa? Le cartucce originali consigliate e prodotte dalla casa produttrice o cartucce compatibili di altre marche?

La risposta risulta vaga e spesso ci sono diverse cose da considerare prima di procedere con l’acquisto delle cartucce compatibili o originali che siano.

Andiamo a scoprire i come e i perché, iniziando a parlare di come mai ti trovi qui.

Le stampanti e il ruolo che coprono

Presumo che se stai leggendo questo articolo, tu possieda una stampante o stai quantomeno considerando di acquistarne una. Se almeno una di queste affermazioni è vera, quello che ti ritroverai tra le mani è ovviamente un accessorio molto importante, fondamentale al giorno d’oggi, uno strumento in grado di rendere tangibili tutti i progetti che svogli, per portare sulla punta delle tue dita un concetto astratto. Carta canta come sappiamo, i pixel no e il lavoro svolto dalla stampante è proprio questo.

Che la necessità sia di inviare un curriculum, di consegnare una tesina di laurea o di voler stampare le foto delle vacanze, in ambito lavorativo, scolastico o semplicemente per diletto, possedere una stampante in casa propria può significare una piacevole aggiunta alla propria vita quotidiana che ormai ci richiede il massimo della puntualità e dove la carta stampata è diventata l’alternativa più comoda alla penna.

Cosa si fa di solito quando termina l’inchiostro?

Siamo in questa seria circostanza: felice e contento utilizzi la tua bella stampante per un periodo prolungato (si spera) di tempo, finito questo periodo tutto ad un tratto la tua stampante inizia a fare i capricci e ti avvisa che le cartucce si stanno per esaurire.

Detto questo sembra ovvio cosa fare per risolvere il problema, devi sostituire le cartucce che ti sono state date al momento dell’acquisto della stampante con altre cartucce dello stesso tipo, quelle che ti vengono consigliate dalla casa produttrice (Epson, HP, Canon…).

Ovviamente vai per acquistarle, ti fidi di chi ha costruito la tua stampante ma, dando un’occhiata ai prezzi, noti che qualcosa non va, ti accorgi che forse il prezzo cumulativo di tutte le cartucce (ciano, giallo, nero, magenta) è maggiore del costo della stampante stessa!

Ad un tratto si apre un bivio, la scelta non sembra più così ovvia, comprare comunque le ricariche originali? O scegliere un’alternativa più economica? Un brand diverso e che costi molto meno è in grado di darti un prodotto in grado di competere con l’originale?

La risposta breve è SÌ

Le cartucce compatibili da cartoleria sono assolutamente in grado di tenere testa a quelle originali rappresentando un’ottima alternativa per chi, colto impreparato dalla stampante scarica, non se la sente di spendere una fortuna su due piedi.

Non lasciarti sfiduciare dal fatto che le cartucce compatibili siano prodotte da marche meno conosciute: proprio per il fatto che sono meno conosciute, hanno bisogno di farsi un buon nome con clienti come te, fornendo un prodotto che ormai si sia piazzato come pari alla propria controparte più costosa.

Tutto considerato, spesso sono le marche più famose che piuttosto ricorrono a trucchetti poco onesti, come non riempire le cartucce pienamente, in modo da fare apparire quel dannato avviso il prima possibile per far acquistare più prodotti che possiamo, oppure mettendo in giro la voce che le ricariche compatibili danneggino la stampante, cosa assolutamente non vera.

Tirando le somme, adesso c’è un reale motivo per non comprare queste ricariche? La risposta è abbastanza secca: NO. Le cartucce compatibili sono compatibili con la tua stampante, con il tuo portafoglio e con la tua fiducia (forse il nome deriva proprio da questo).

C’è poco da aspettare, corri a ricaricare la tua stampante.