Casalesi: confiscati beni per 20 milioni di euro

0

Beni mobili e immobili per un valore di 20 milioni di euro sono stati confiscati dalla Guardia di Finanza di Napoli a numerosi esponenti del clan dei Casalesi, facenti parte della fazione guidata dal boss Francesco Bidognetti detto “Cicciotto e mezzanotte“.

Si tratta di 24 fabbricati e di un terreno sparsi nei territori di Casal di Principe, Castel Volturno, Trentola Ducenta, Lusciano, Giugliano in Campania, Mugnano di Napoli. Sigilli anche a otto autovetture e due rapporti finanziari.