Caso fideiussioni, il cugino di Agnelli aiuta il Milan: Bonucci e Biglia sono rossoneri

0
Leonardo Bonucci, fonte By Clément Bucco-Lechat - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172997
Leonardo Bonucci, fonte By Clément Bucco-Lechat - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172997

Leonardo Bonucci e Lucas Biglia sono giocatori del Milan a tutti gli effetti. Si è finalmente chiuso infatti il caso relativo alle fideiussioni per garantire l’acquisto dei due calciatori. La società rossonera ha avuto enormi difficoltà nel trovare una banca disposta a coprire tale cifra, con lo stesso Banco BPM (sponsor del Milan fino al giugno 2019) che non ne ha voluto sapere. Nelle ultime ore però la società è riuscita a trovare una banca disposta ad aiutare i rossoneri, versando le fideiussioni presso l’istituto Ifis, una banca privata, fondata nel 1983, dal 2004 ammessa al segmento Star della Borsa.

MOSSA A SORPRESA- Il Corriere Veneto stamani ha fatto emergere un particolare davvero inaspettato riguardante il caso, secondo il quotidiano sarebbe stata proprio la famiglia Agnelli ad aiutare il Milan nell’ottenere le fideiussioni con alcuni giorni di anticipo rispetto al termine ultimo fissato nel giorno 11 agosto. L’istituto è infatti stato fondato e attualmente controllato da Sebastien Egon von Fürstenberg, figlio di Clara Agnelli, sorella dell’Avvocato e di Umberto. Quindi è il cugino dell’attuale presidente della Juve, Andrea Agnelli. A sorpresa quindi sarebbe stato proprio uno degli Agnelli ad aiutare i rossoneri nel concludere il caso dell’estate, che ha fatto indignare, e non poco, i tifosi juventini.