Chirico: “Demiral ha paura di trovare poco spazio, la Juve teme un nuovo caso Benatia”

Il noto giornalista ha parlato della situazione relativa al centrale della Juventus, deluso per il minutaggio concessogli da Sarri

0
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr

Non è cominciata al meglio l’avventura di Merih Demiral con la maglia della Juventus, il centrale ex Sassuolo sta trovando pochissimo spazio con Maurizio Sarri, che nella sfida con il Genoa gli ha preferito Rugani. Il malumore del giocatore è evidente e la Juventus teme lo scoppio di un nuovo “caso Benatia”, parola di Marcello Chirico, noto giornalista, ai microfoni de Ilbianconero.com. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

Merih Demiral ha paura di giocare poco in questa Juventus. Finora sono stati infatti appena 90 i minuti totalizzati dal turco in bianconero, tra l’altro tutti in un’unica partita, quella col Verona. Una gara in cui l’ex Sassuolo apparve pure poco tranquillo, al punto da causare un fallo da rigore (poi fallito) per  gli scaligeri, a corollario di una prestazione poco brillante.

L’emozione della prima da titolare allo Stadium probabilmente gli giocò un brutto scherzo, perché nelle gare di precampionato Demiral aveva mostrato, al contrario, qualità non da poco, al punto da renderlo uno degli obiettivi di mercato per parecchi club, Milan su tutti.

Ovviamente Paratici, che era riuscito ad accapparrarsi il giovane turco già in primavera e a chiudere poi l’affare ad inizio del mercato estivo, blindò Demiral dicendo ai potenziali acquirenti che, se lo volevano, dovevano sborsare alla Juventus la cifra di 40 milioni (contro i 18 versati al Sassuolo dal club bianconero). Una richiesta in grado di stoppare tutti i possibili pretendenti.

I centrali difensivi titolari, per Sarri, sono De Ligt e Bonucci e l’allenatore ha già detto chiaramente che al momento (essendo purtroppo fuori Chiellini) non intende concedergli troppo riposo, a meno di casi eccezionali. Vedi l’ultima gara interna col Genoa, dove l’olandese ha rifiatato. Proprio in quella circostanza Demiral avrebbe sperato di giocare, invece gli è stato preferito Rugani, e il turco c’è rimasto male. E adesso in tanti iniziano a pensare che all’interno dello spogliatoio possa verificarsi di nuovo un caso analogo a quello di Benatia. Finora, per fortuna, non si è arrivati ancora allo scontro frontale col tecnico – come invece avvenne tra il marocchino e Allegri – però Demiral non è sereno. Vorrebbe più spazio”.