Come scegliere una MTB

0

Il ciclismo è una passione che accomuna tantissime passioni. La bici per eccellenza è sempre stata, e resta, la Mtb. Per potersi dedicare a questo sport, arriva, prima o poi, il momento in cui si decide di fare un investimento ed acquistare una Mtb seria. Come scegliere una Mtb?

Scegliere la Mtb partendo dal modello
Innanzitutto, quando si decide di scegliere una Mtb da comprare, bisogna avere le idee chiare sul modello che si desidera. Dopodiché si deciderà per gli allestimenti e gli accessori. I modelli di Mtb disponibili sul mercato, ed adatti ad un uso amatoriale e per neofiti sono:

– Enduro
– Trail All Mountain o Am
– Cross Country o Xc
– Downhill o Dh

Le Mtb da Enduro sono bici leggere ed abbastanza facili da manovrare e gestire, soprattutto in discesa. Il peso di una buona enduro non dovrebbe superare i 13 kg. I professionisti la apprezzano per la sua versatilità, che le consente di affrontare bene diverse tipologie di percorso, inclusi quelli acrobatici. Per un neofita è, senza dubbio, una buona bici, anche se occorrerà un po’ di pratica per abituarsi al divario tra scioltezza in discesa e diverso assetto sul terreno in piano e salita.

Le Mtb Am sono bici che si comportano molto bene su tutti i percorsi. Sono estremamente scorrevoli in discesa, ben manovrabili su terreni sconnessi, facili da gestire in salita e praticamente telecomandate in piano. Una bici ottima per iniziare e, comunque, piacevole anche per i più esperti. Sono molto leggere, quindi indicate anche a chi ha una corporatura minuta ed alle donne.

Le Mtb Xc sono la tipologia di mountain bike meno solida in assoluto, con un peso che non supera i 10 kg, realizzate quasi sempre in carbonio. È una buona bici per chi voglia praticare il ciclismo a puro scopo di divertimento, senza grandi pretese di prestazioni. Ha dei difetti per quanto riguarda la tenuta in discesa e non è il massimo su terreni sconnessi.

Le Mtb Dh sono le cosiddette Mtb pesanti, molto robuste e solide. Montano ruote grandi e sono specifiche per affrontare le discese. Sono Mtb consigliate ai professionisti, a chi pratica la disciplina del downhill, a chi ama i percorsi molto tortuosi e tecnici. Non è certamente la scelta ideale come prima Mtb per un neofita, pur restando un ottimo prodotto.

Un particolare tipo di attacco manubrio può facilitare una serie di manovre.

Il tipo di sospensione: quale preferire quando si sceglie una Mtb

Una volta selezionato il modello di Mtb più adatto alle proprie esigenze, è il momento di occuparsi della sua personalizzazione. Prima di tutto, nella scelta della Mtb, va deciso se si desidera una front o una full.

Le Mtb front sono caratterizzate da un solo ammortizzatore, a molla o ad aria, posizionato sulla ruota anteriore. Le full, invece, sono bi-ammortizzate e hanno le sospensioni su entrambe le ruote. Questo consente una migliore gestione della bici ed una migliore aderenza al suolo, oltre che una più semplice manovrabilità.

La qualità delle sospensioni è molto importante. Quelle ad aria, tendenzialmente, garantiscono una fluidità di guida migliore ed un’ammortizzazione più morbida, quindi sono ritenute qualitativamente più valide. Anche il dato tecnico dell’escursione è importante, da valutare.

Il dato escursorio rappresenta la capacità di assorbimento dell’ostacolo e parte da un minimo di 80 mm per arrivare ad un massimo di 200 mm. Chiaramente, più la cifra è alta, migliore è la prestazione sospensoria.

L’importanza delle ruote nella scelta di una Mtb

Le ruole da Mtb sono disponibili in tre misure, considerate in pollici:

– da 26
– da 27.5
– da 29

Le ruote da 26 pollici, ormai, non sono più da tenere neanche in considerazione. Sono ruote che non si usano più, quantomeno sulle Mtb di qualità. Vengono montate, per risparmiare, sulle Mtb dozzinali. Le 26 pollici sono accettabili solo su una Mtb da bimbo.

Le 27.5 sono un’ottima misura, adattabile a quasi tutti i modelli di Mtb con egregi risultati. Per i neofiti, soprattutto, dovrebbero essere la scelta d’elezione, in quanto garantiscono ottime prestazioni, senza eccessi né in un verso né nell’altro, sono ben aderenti e facili da gestire.

Le 29 pollici sono ruote ad alta prestazione e top di gamma per quanto riguarda la qualità. Sono più consigliate, però, per i professionisti, o per chi usa la Mtb a livello agonistico, magari facendo gare o discipline competitive specifiche.

Scegliere la giusta taglia di Mtb

La Mtb perfetta deve, naturalmente, avere la misura giusta per il biker che la guiderà. Le misure delle Mtb sono standardizzate in base ad una tabella, che considera l’altezza del biker, e partono dalla S fino alla XXL, considerando altezze minime di 158 cm e massime di 201 cm. Tendenzialmente, attenervisi, risulta la scelta vincente.

È vero, però, che nella scelta della taglia della Mtb rientra anche un fattore soggettivo, di gusto personale, di stile di pedalata e postura sulla bici, quindi non è detto che il dato matematico corrisponda sempre alla comodità del biker. La cosa migliore da fare, per scegliere la misura corretta della propria bici, è provarla.

Ed infine, la scelta degli accessori da Mtb

Una volta fatto l’acquisto, non resta altro che scegliere gli accessori Mtb abbinati e poi dedicarsi, finalmente, a lunghe pedalate rigeneranti e divertenti. Gli accessori necessari per praticare Mtb sono:

– kit di emergenza: che contenga una camera d’aria di scorta, gli attrezzi basilari per inteventi di riparazione veloci, un k-way in caso di temporale improvviso
– casco e protezioni: un buon caschetto da ciclismo, ginocchiere, gomitiere, fondello da inserire nei pantaloncini e guanti
– pedali e scarpe: la scarpa adatta va acquistata in base al tipo di pedale