Coronavirus, bollettino Ministero della Salute (23 luglio 2020)

I dati aggiornati e diffusi dal Ministero della Salute.

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Nonostante i focolai in Italia si stiano moltiplicando (ma la situazione è ancora sotto controllo), la proroga dello stato di emergenza non è stata ancora formalizzata dal consiglio dei ministri che si è tenuto ieri. A quanto pare, la maggioranza sembrerebbe essere orientata verso il 31 ottobre e oggi il ministro della Salute, Roberto Speranza, lo ha confermato a Radio 24.

“Il governo assumerà la decisione di prorogare lo stato di emergenza fino al 31 ottobre soltanto dopo un ulteriore passaggio in Parlamento per un confronto. L’orientamento del governo è che non stiamo fuori da questa vicenda, stiamo molto meglio rispetto a marzo, ma ancora c’è bisogno di rispettare una serie di norme e regole” ha chiarito il ministro.

Sul fronte europeo e mondiale, i contagi hanno superato la soglia dei 15 milioni con oltre 623 mila decessi. L’Europa ha superato i 3 milioni di casi ma i paesi più colpiti restano Stati Uniti e America Latina. Per quanto riguarda un ipotetico vaccino, i ricercatori sono sulla buona strada ma non potrà essere pronto prima dell’inizio del 2021.

Il Ministero della Salute ci fornisce il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia reperibile sul sito ufficiale e dagli organi competenti.

I DATI DI OGGI – Secondo il bollettino, attualmente in Italia il numero dei casi totali dall’inizio dell’epidemia è pari a 245.338 con un incremento di 306 contagi. Il numero totale delle persone attualmente positive è 12.404 con un incremento di 82 unità. Oggi si registrano 10 vittime per un totale di 35.092 e 214 guariti/dimessi che porta il totale a 197.842.