E’ un ninja da urlo. Nainggolan colpisce e mette tutti a tacere

0
Nainggolan fonte foto: Di Delval Loïc - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24728690
Nainggolan fonte foto: Di Delval Loïc - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24728690

A gara conclusa i protagonisti del match tra Inter e Juventus sfilano nella zona mista. Alcuni sono contenti della prestazione ma meno del risultato, altri semplicemente hanno regalato un sorriso in favore di camera e nulla più. Il volto più sorridente però è il suo: Radja Nainggolan sa che con quel gol da ragazzaccio sfacciato e irridente ha appena riconquistato la fiducia del suo pubblico.

Inter-Juventus è la summa della stagione che si avvia a concludersi. I nerazzurri lottano, costruiscono e a tratti si vedono anche lampi di bel gioco. Purtroppo non riescono a conquistare il risultato completo e senza i tre punti la classifica inevitabilmente langue. I bianconeri, invece, restano la solita macchina da guerra. Accusano il colpo, poi si svegliano e ricordano a tutti perchè da 8 anni sono i cannibali della Serie A, lasciando agli altri solamente l’onore del secondo posto.

Il destino delle squadre, però, è irrimediabilmente legato a quello dei loro giocatori e nessuno più di Nainggolan può essere testimone di ciò. Accolto a Milano come il colpo della svolta, ha poi vissuto uno dei momenti più bui della sua carriera.

Lo scarso impegno durante gli allenamenti e uno stile di vita “alternativo” a quello del buon professionista gli è costato il posto in squadra e una nomea criticata dalla quasi totalità dei supporters interisti.

Quella di ieri sera, però, potrebbe essere la svolta decisiva nell’esperienza nerazzurra del belga. I guai muscolari sono alle spalle e la sua determinazione è ritornata quella del giocatore combattivo e di talento di Cagliari e Roma. Quel gol messo a segno nel Derby d’Italia (di “Breresco” conio) potrebbe rappresentare un nuovo inizio per lui e il suo pubblico. I cori alla sua volta alla fine della gara ne sono testimoni e sui social è tutto un fiorire di #Ninja’sBack.