Europa League amara per le italiane: 3 sconfitte e 1 vittoria

0
Europa League
Europa League, foto di youtube.com

Un’Europa League amara per le squadre italiane che collezionano 3 sconfitte e 1 sola vittoria, quella della Roma contro il Viktoria Plzen.

Alle 19 hanno giocato Fiorentina e Inter. La squadra viola ha perso nell’ultimo dei tre minuti di recupero contro il PAOK. Dopo 25′ era già sotto 0-2, ma prima Bernardeschi e poi Babacar avevano rimesso le cose apposto. Nell’ultimo minuto di recupero, però, i greci trovano il gol vittoria. Sconfitta comunque indolore per gli uomini di Sousa che restano primi a 10 punti e a cui servirà un punto contro il Qarabag per qualificarsi primi.

Inspiegabile sconfitta dell’Inter che chiude la sua esperienza europea con una sconfitta che brucia. I nerazzurri vanno sullo 0-2 con il solito Icardi e Brozovic. Nella ripresa esce fuori l’Hapoel Beer Sheva che trova prima l’1-2 e poi, sul rigore per fallo di Handanovic (espulso), il 2-2. Curiosamente anche gli israeliani trovano il gol vittoria nell’ultimo dei tre minuti di recupero.

Anche il Sassuolo perde contro l’Atletico Bilbao nell’inferno del San Mamés, ma esce dall’Europa League a testa altissima. Parte bene la squadra di Di Francesco che si porta in vantaggio dopo 1′ grazie a un autogol. Gli spagnoli però escono fuori alla distanza e al 79′ sono sul 3-1. Inutile la rete nel finale di Ragusa.

Vince e convince, invece, la Roma che regala l’unica gioia di questo turno di Europa League all’Italia. Con una prova maiuscola condita dalla tripletta di Dzeko e dal gol bello ma fortunoso di Perotti, i giallorossi si portano a 11 punti in classifica e si qualificano al prossimo turno matematicamente come primi.