Il plissè conquista tutti

0
plissè

Il plissè è tornato di moda, in questo autunno ma lo sarà anche nell’ estate prossima. Micro pieghe e drappeggi che donano nuova vita ai tessuti sono la tendenza del momento. Tutte possono indossarlo ma bisogna fare attenzione.

Il plissé è emozione perchè le micropieghe e i drappeggi abbracciano delicatamente le curve femminili, esaltando la bellezza di ogni donna. Questa fu la politica di Sir Lawrence Alma Tadema, artista del languore romantico in epoca vittoriana ed edoardiana. Il tocco del plissé può rendere un po’ speciale le feste. E pazienza se le micro pieghe donano di più alle donne filiformi.

plissè

Fausto Puglisi, direttore artistico di Ungaro interviene dicendo: ” L’ abito che tutti ricordiamo di Marilyn Monroe è plissettato, a dimostrazione che la personalità e la disinvoltura, contano più della taglia”. Lo stilista continua, così:  “A me piace sulle gonne, crea movimento”. Il designer siciliano che per Emanuel Ungaro, ha creato pantaloni al malleolo così ampi da sembrare una gonna. Uno stile un po’ Japan che trova la sua massima espressione in Issey Miyake fin dal 1993 quando utilizzò il tessuto ispirato all’origami per lanciare la sua linea.

Come già detto in apertura, il plissè sarà molto presente anche nelle collezioni estive. Infatti, la plissettatura sarà  una tendenza di: Alberta Ferretti, Versace e Marco de Vincenzo. Rosy Biffi, signora della moda in vendita con le sue insegne ha dichiarato: “Una tecnica oggi più high tech che artigianale. Rende sorprendenti le pelli, sempre più sottili, le sete, e persino le flanelle. L’effetto micropiega è bello sulla tinta unita, ancor meglio sulle fantasia per abiti scivolati in stile Red Carpet e per le gonne dal doppio uso, quotidiano o da sera. Con qualche avvertenza: se siete formose evitate shantung e lamé privilegiando tessuti impalpabili come sete e organzino. E se vi dona, conquistate una gonna a pieghe in morbida pelle nei primi saldi .”