Il retroscena di Repubblica: litigio tra Paratici e Nedved per il caso Suarez

Il capo dell'area tecnica bianconera potrebbe non rinnovare il contratto in scadenza

0
Luis Suarez, fonte Di Анна Нэсси - https://www.soccer.ru/galery/1056047/photo/734490, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=70396725
Luis Suarez, fonte Di Анна Нэсси - https://www.soccer.ru/galery/1056047/photo/734490, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=70396725

In casa Juventus continua a tenere banco il caso relativo all’esame farsa sostenuto da Luis Suarez all’Università per Stranieri di Perugia. Le indagini vanno avanti e Repubblica stamani rivela un’importante retroscena su quanto accaduto all’interno dell’ambiente bianconero.

Secondo il quotidiano la questione avrebbe causato un furibondo litigio tra il capo dell’area tecnica Fabio Paratici e il vicepresidente Pavel Nedved. Ecco un estratto di quanto si legge sul quotidiano:

“L’inchiesta di Perugia e il caso Suarez stanno danneggiando l’immagine del capo dell’area tecnica (indagato per false dichiarazioni al pm) non solo per le questioni penali ed etiche ma anche sul piano meramente professionale, e questo a causa dell’sms spedito all’avvocato dell’attaccante Suarez.

Quell’informazione avrebbe dovuto averla a inizio negoziazione, non alla fine (nel messaggio Paratici chiedeva se Suarez fosse in possesso del passaporto comunitario).

Si racconta di un furibondo litigio tra Fabio Paratici e Pavel Nedved in relazione alle vicende di Perugia. Se Paratici non rinnovasse il contratto non sarebbe però solo Suarez la causa, ma soprattutto la voglia (reciproca?) di cambiare dopo undici anni”.