Viviani: “Hamsik rifiutò la Juventus per rimanere al Napoli”

0

Le sliding doors del calciomercato sono sempre molto affascinanti e spesso a molti danni di distanza si scoprono retroscena che avrebbero potuto cambiare significativamente la storia dei campionati. In particolare il retroscena arriva dall’ex vice allenatore del Napoli di Edy Reja, Fabio Viviani, di recente uno dei tanti passati sulla panchina del Palermo quest’anno. Viviani ha parlato in generale del suo passato e del suo rapporto con il tecnico nativo di Lucinico: “Reja è un allenatore di grande spessore, sono felice del fatto che i tifosi azzurri lo ricordino con piacere. Quest’anno era disposto a tutto per raggiungere la salvezza e ce l’ha fatta. Reja non è abituato a preparare le partite in modo leggero, l’Atalanta farà una buona partita al San Paolo ma l’obiettivo della Champions è talmente importante che il Napoli farà una grande partita. Non bisogna guardare ai risultati della Roma. Quest’anno, con Sarri, il Napoli ha fatto un ulteriore passo in avanti nella propria crescita.” Poi ha svelato anche un grande retroscena relativo ad Hamsik che è stato vicinissimo alla Juventus quando Pavel Nedved lasciò il clacio e quindi lo slovacco sarebbe stato il rimpiazzo del ceco: “Hamsik? Aveva vent’anni quando l’ho conosciuto ma già si notava fosse un predestinato. Era concentrato in allenamento, determinato a diventare sempre più forte. Dopo due anni c’era la Juve su di lui, si cercava il sostituto di Nedved e i bianconeri si informarono sullo slovacco ma Marek decise di restare a Napoli e questo gli fa onore.” Tanti quindi i retroscena di mercato che poi non si sono realizzati e Hamsik fa il paio di quando Dejan Stankovic era vicinissimo a trasferirsi alla Juventus e per il malcontento dei tifosi la trattativa fu bloccata, così come quando, al contrario, José Mourinho voleva Pavel Nedved all’Inter come acquisto l’estate prima del triplete.