Lapadula: si apre un’asta per il prossimo anno, la Juve in pole

0

Ora non lo ferma più nessuno, con i suoi gol ha fatto salire il Pescara in zona play-off. Gianluca Lapadula, classe ’90, bomber e capocannoniere della serie B con 22 reti (senza calci di rigore) nei prossimi mesi farà aprire intorno a lui una vera e propria asta di mercato. Con il suo ultimo, strepitoso, gol in rovesciata, da copertina dell’album Panini, ha fatto ulteriormente salire le sue quotazioni, tant’è che erano presenti per lui sugli spalti dell’Adriatico di Pescara anche osservatori inglesi del Leicester. E Lapadula non poteva scegliere serata migliore per sfoderare la sua prodezza.

Il bomber biancazzurro sarà sicuramente uno dei nomi che sentiremo maggiormente nelle aste di calciomercato estive. Dopo un inizio di carriera che non sembrava essere così promettente, ora lo vogliono tutti: Lapadula è sul taccuino delle società di mezza Europa, tra cui Juventus, Napoli (che cerca un vice Higuain), Genoa (che potrebbe perdere Pavoletti destinato al Milan), Tottenham e Lille. La società bianconera, sembra essere in vantaggio su tutte, essendo sempre più convinta di esercitare su di lui l’opzione che ha dallo scorso gennaio. Nelle prossime settimane, Marotta conta di chiudere l’operazione col Pescara e di prenotare Lapadula per giugno per circa 6 milioni di euro. Difficile, però, che il bomber rimanga a Torino. Più probabile, invece, che la Juve gli faccia fare il classico anno di ambientamento in Serie A in una squadra meno blasonata: l’Empoli sarebbe in vantaggio perché se dovesse tornare di moda l’idea Saponara per i bianconeri, Lapadula potrebbe essere una buona pedina di scambio.

E tutto ciò non a caso: l’attaccante del Pescara è, infatti, il Re dei bomber italiani in questa stagione, visto che nella classifica marcatori della Serie A, i primi azzurri sono Eder e Insigne fermi a quota 12 reti. Al Pescara è ormai Lapadula mania: a Montesilvano è stato aperto il primo club biancazzurro in suo onore, inaugurato lo scorso 16 aprile. In città si spera ancora di farlo restare anche per il prossimo anno, ma se continuerà su questa strada per il Pescara sarà davvero difficile trattenere il suo attaccante. Che intanto, però, continua a segnare…