L’Inter mette la freccia a destra: pazza idea Dani Alves

0
Dani Alves, fonte By Fabio Rodrigues Pozzebom/ABr - Agência Brasil: Jogo entre Brasil e Japão abre a Copa das Confederações, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=31293801
Dani Alves, fonte By Fabio Rodrigues Pozzebom/ABr - Agência Brasil: Jogo entre Brasil e Japão abre a Copa das Confederações, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=31293801

Dani Alves ritorna prepotentemente nei mirini della Serie A con Marotta pronto a spalancare i cancelli della Pinetina al suo estro. Il verdeoro, 36 anni a maggio e fresco vincitore della Copa America da capitano, continua ad essere una certezza sulla fascia destra. La sua stagione al PSG ne è degna testimone. Ancora guizzante e dal piede sopraffino, Dani Alves continua ad essere tra i terzini top al mondo.

Il contratto appena conclusosi offre la possibilità di ingaggiarlo gratis in un mercato che, per dei suoi pari ruolo, propone cifre spaziali. Da qui l’idea di Beppe Marotta di ripetere l’esperienza torinese anche in quel di Milano, sotto l’occhio compiaciuto di Antonio Conte.

La rosa interista si arricchirebbe di un giocatore che ha dimostrato di essere ancora molto più che valido atleticamente e dalle doti fuori dal comune. Nelle due stagioni passate all’ombra della Tour Eiffel, il forte esterno ha collezionato 73 presenze condendole anche con 8 gol e numerosi assist: non certo un giocatore di secondo piano.

Conte è pronto a fare di lui il titolare della sua fascia destra, posizione che secondo il suo modulo (3-5-2) regalerebbe ad Alves l’opportunità di spingersi tanto in avanti senza curarsi troppo della fase difensiva. In questo modo il brasiliano sfrutterebbe tutta la sua vena propositiva senza essere costretto a faticose sgroppate in copertura.

Al momento le valutazioni sono soltanto in fase germinale ma non è detto che nelle prossime ore ci possa essere l’improvvisa accelerazione e quindi la firma. A Milano già non si parla d’altro.