Lutto Maradona, camera ardente visitata da oltre un milione di persone: accesso vietato all’ex compagna

0
Diego Maradona, fonte By Doha Stadium Plus Qatar - Flickr: Diego Maradona, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=28834908
Diego Maradona, fonte By Doha Stadium Plus Qatar - Flickr: Diego Maradona, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=28834908

Diego Armando Maradona è deceduto in Argentina all’età di 60 anni. Da quasi due giorni, in tutto il Mondo il Pibe de Oro viene celebrato, con la camera ardente che è stata visitata da quasi un milione di persone in Argentina per rendere omaggio al suo idolo.

Tra le persone che hanno provato ad accedere alla camera ardente vi era anche la sua ex ragazza, Rocio. Quest’ultima, però, non è stata fatta entrare per dare l’ultimo saluto a Diego e dietro ci sarebbe la decisione della prima moglie di Maradona, Claudia.

A parlare del Pibe de Oro ci ha pensato il suo avvocato, Matias Morla, il quale ha dichiarato e denunciato quanto accaduto in occasione del malore di Diego Armando Maradona:”Il rapporto della Procura di San Isidro, è inspiegabile che per 12 ore il mio amico non abbia avuto attenzioni o controlli da parte del personale sanitario dedito a questi fini. L’ambulanza ha impiegato più di mezz’ora per arrivare, un’idiozia criminale“.

L’avvocato di Maradona ha poi aggiunto che non si fermerà qui per accertare cosa realmente accaduto:Questo fatto non deve essere trascurato e chiederò che le conseguenze siano oggetto di indagine fino alla fine. Come mi disse Diego: ‘Tu sei il mio soldato, agisci senza pietà’. Per definire Diego in questo momento di profonda desolazione e dolore posso dire: era un bravo figlio, era il miglior calciatore della storia ed era una persona onesta. Riposa in pace, fratello“.

La morte di Diego Armando Maradona, quindi, ha portato a numerose polemiche, con dichiarazioni davvero sconcertanti da parte di alcuni giornalisti.