Mancini e il problema del Social Bomber

0

Gioca o non gioca?
Mancini prova a fare il gioco delle tre carte. Non lo dice nessuno e dubito che lo si dirà, però Icardi, capocannoniere nello scorso campionato, che quest’anno non solo non segna, ma fa molta fatica persino a tirare in porta, comincia a diventare un problema.
Del resto, per adesso, solo i numeri salvano Mancini. I tre successi consecutivi delle prime giornate, avevano mascherato un difetto di estetica calcistica che alla lunga non si può non pagare. L’Inter gioca male e segna poco. Si dirà che quella di Mancini è una squadra solida, e che è stata concepita per essere più concreta che bella. Nel suo esoso mercato estivo il tecnico di Jesolo ha preteso giocatori muscolari, di corsa e sostanza e pochissima fantasia.
Ma se si esclude Jovetic, il resto della banda Meneghina ha segnato molto poco.
Stasera l’Inter sarà di scena al Dall’Ara, contro un Bologna che pur essendo reduce da una vittoria con il Carpi, resta alla disperata ricerca di punti salvezza.
Mancini dice che il suo Social-Bomber potrebbe non giocare, probabilmente stavolta toccherà a Palacio, altro strapagato attaccante alla ricerca di se stesso, ma Sabato al Meazza arriva la Roma e allora non ci si potrà più nascondere, Icardi dovrà giocare e provare sul serio ad interrompere il proprio digiuno stagionale, o la sua assenza dai tabellini comincerà sul serio a pesare.