Maradona, l’amico Castellanos: “Sognava di allenare il Napoli”

0
L'omaggio a Diego Armando Maradona, fuori lo stadio - Foto di DailyNews24
L'omaggio a Diego Armando Maradona, fuori lo stadio - Foto di DailyNews24

Con la scomparsa di Diego Armando Maradona, il calcio ha sicuramente per uno dei suoi calciatori più importanti. Grazie alle sue magie, infatti, Maradona è considerato il calciatore migliore di sempre. A parlare di Diego ci ha pensato anche un suo amico, Richy Castelanos, il quale ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte.

La verità su Maradona la sappiamo: è il più grande di tutti i tempi ma ha avuto un epilogo progressivo. Da tempo non stava bene, purtroppo è scomparso da solo, non c’era nemmeno la sua infermiera.

Nel 1993 me l’ha presentato Marcos Alonso, da lì nacque una grande amicizia. L’ho sentito per il suo compleanno per il video che ho realizzato, lui mi ha ringraziato e mi aveva chiesto di portarlo con me in Spagna per andare in spiaggia. Gli ho detto che doveva andare in un centro di recupero“.

Già dal giorno del suo compleanno, infatti, le condizioni di Diego Armando Maradona destavano qualche preoccupazione.

Castellanos, infine, ha parlato di un ultimo sogno di Diego, un sogno che voleva realizzare a Napoli: “Ovviamente parlavamo spesso di calcio. Lui ha avuto tante donne ma la sua vera moglie era la palla da calcio. Inevitabilmente quindi parlava di Napoli: ha preso una squadra normale, portandola tra le migliori d’Europa con le sue magie. Quando parlava di Napoli lo faceva sempre con grande nostalgia, voleva tornare e sentire l’azzurro di nuovo addosso. Gli sarebbe piaciuto poter tornare da allenatore. Sicuramente era un suo sogno ed era una cosa di cui parlava spesso“.