Milan, Bacca porta James Rodriguez al Milan!

0
Un'esultanza del Real Madrid
Un'esultanza del Real Madrid

Carlos Bacca, il fortissimo attaccante del Milan è stato di recente intervistato e non ha perso l’occasione di parlare del momento negativo che sta attraversando la sua squadra, che non vince ormai da ben quattro partite in campionato. Bacca ha segnato 16 goal in 35 partite, ma ambientarsi in Serie A non è mai facile. “Per un attaccante in Italia è già difficile giocare, figuriamoci segnare. Qui un attaccante deve fare molto lavoro tattico e supportare la squadra in tutti i reparti. Ma io ero molto emozionato di giocare in Italia e ogni giorno sono felice della scelta che ho fatto”.  il colombiano ha voluto esprimere importanti dichiarazioni anche sul suo connazionale James Rodriguez,  trequartista del Real Madrid che non sta passando anche lui un bel momento e che è stato di recente accostato alla Juventus. “Io penso che James sia un giocatore fortissimo. Un giocatore ha sempre bisogno della fiducia della propria squadra. Alla sua prima stagione, la più dura, ha fatto davvero molto bene. Il cambio di allenatore e i nuovi metodi di allenamento lo hanno sfavorito ed è per questa ragione che è soggetto a molte critiche. Ma con la sua mentalità, il suo talento e la sua qualità, può raggiungere davvero ottimi risultati”.

Il trequartista colombiano, pagato 80 milioni dal Real Madrid per strapparlo al Monaco, alla sua prima stagione ha segnato 17 goal tra tutte le competizioni e quest’anno non è riuscito ad offrire prestazioni analoghe a causa dei vari cambi in panchina e sabato scorso contro il Barcellona è stato addirittura sostituito. Bacca non nasconde il desiderio di poter giocare con James anche in un club, e il momento negativo che sta attraversando l’ex Monaco potrebbe essere decisivo per un suo futuro trasferimento al il Milan. I due si aiuterebbero a vicenda: Bacca riceverebbe di sicuro più palloni da mettere dentro mentre James potrebbe riscoprire a San Siro le proprie qualità, oscurate dall’impegnativo ambiente madrileno. Si tratta solo di fantasie di mercato, ma sognare non costa nulla, o almeno non vale 80 milioni.