Milan, l’indiscrezione: “Kabak dello Shalke reale obiettivo per gennaio”

A spingere per il giocatore sarebbe soprattutto Paolo Maldini

0
Spogliatoio Milan, fonte Flickr
Spogliatoio Milan, fonte Flickr

Finita la sessione dell’attuale calciomercato gli occhi sono tutti puntati sulle future possibili operazioni che si vedranno concretizzate durante il mese di gennaio.

Per quanto riguarda il Milan, proprio una futura operazione di gennaio sarebbe la motivazione per la quale non si sarebbe preso un difensore in extremis. Kabak dello Shalke, infatti, sarebbe un obiettivo su cui Paolo Maldini su tutti avrebbe posato lo sguardo già da qualche tempo.

Tra due mesi, il turco, potrebbe dunque essere il primo traguardo messo a punto dalla dirigenza rossonera. “Tutto rimandato a gennaio, dunque, perché la volontà di investire su un talento under 23 resta”.

“A cambiare, semmai, potrebbero essere le condizioni del dialogo con lo Schalke, in crisi finanziaria e tecnica: se tra due mesi in casa dei tedeschi non ci saranno schiarite, la volontà di Kabak potrebbe giocare un peso determinante. E il Milan potrebbe beneficiare di quello sconto che non si è materializzato in questi giorni”, si apprende dalla Gazzetta dello Sport.

Nel frattempo, Brahim DiazSandro Tonali restano i veri due protagonisti della stagione di mercato appena trascorsa, che hanno rafforzato la mediana milanista aggiungendo tecnica e duttilità alla rosa abbassando l’età media della squadra.