Napoli, ancora un’altra rapina per Leopoldo. La quarta in sei mesi

0

In molti lo conoscono per le sue leccornie. Dal cornetto al dolce più elaborato. A piazza Dante è diventato un attrazione per i turisti. E probabilmente proprio per questo motivo è un buon bersaglio anche per i rapinatori. Ieri sera si è compiuto il quarto furto in sei mesi alla pasticceria Leopoldo di piazza Dante. Un’abitudine dura da digerire per il proprietario.

Questa volta i ladri sono entrati arrampicandosi sul balcone al piano ammezzato del punto vendita. Hanno forzato le imposte con non troppa difficoltà e si sono introdotti nel locale. Hanno puntato subito alla cassa, riuscendo ad accaparrarsi l’importo totale del weekend. Una somma piuttosto elevata vista la nomea del locale.

Un danno economico per il titolare, ma anche d’immagine per la città.  «Sta quasi diventando un’abitudine – ha detto Leopoldo Infante, il proprietario – Qui si fa tanto per incentivare il turismo e poi accadono cose del genere che demoralizzano. Facciamo ancora un appello alle istituzioni per migliorare la sicurezza». Proprio per cercare di evitare episodi come questo Infante insieme al presidente del centro commerciale Toledo Rosario Ferrara ha voluto fortemente le telecamere. Con un’amministrazione che fatica a proteggere i commercianti, anche in zone piuttosto centrali, c’è bisogno di rimboccarsi le maniche da soli.  «Le hanno installate da pochissimo – spiega Infante- adesso speriamo solo che siano attive e che possano aiutare le indagini».