Napoli, Aurelio De Laurentiis avrebbe deciso: nel 2020 saranno ceduti cinque senatori?

0
Lorenzo Insigne fonte foto: Di Photo by Clément Bucco-LechatCropped by Danyele - Original photo, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=57130305
Barça - Napoli - 20140806 -

L’ammutinamento post Salisburgo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. A seguito di tale decisione da parte dei calciatori, si è rotto il feeling tra il presidente Aurelio De Laurentiis, Carlo Ancelotti ed i leader della squadra, con quest’ultimi e l’allenatore che, quasi sicuramente, diranno addio nel nuovo anno.

Il presidente azzurro, infatti, avrebbe deciso di fare una rivoluzione, con 6/7 cessioni importanti ed ingaggiando un nuovo allenatore. Per quanto riguarda quest’ultimo, molti sono i nomi accostati agli azzurri: Massimiliano Allegri, Gennaro Gattuso, Roberto De Zerbi, Simone Inzaghi. Il favorito, però, sembra Luciano Spalletti.

Passando ai calciatori, invece, terminerà questa stagione l’avventura di molti azzurri con la maglia del Napoli. Aurelio De Laurentiis, infatti, avrebbe deciso di cedere i principali leader dell’ammutinamento e della squadra: Allan, Insigne, Koulibaly, Mertens e Callejon.

A quest’ultimi non sarà rinnovato il contratto e quindi si svincoleranno dal Napoli a giugno 2020. Allan, Insigne e Koulibaly, invece, saranno messi sul mercato in cerca di acquirenti. De Laurentiis, però, non ha la minima intenzione di svenderli. Per Koulibaly, infatti, la richiesta è superiore ai 100 milioni di euro. Per Insigne ed Allan, invece, la valutazione non può essere così eccessiva. Inoltre, anche Ghoulam e Zielinski potrebbero rischiare il posto. Da queste cessione, ADL vorrebbe incassare non meno di 300 milioni di euro per ricostruire la squadra.

In casa Napoli, quindi, l’ambiente è davvero incandescente. La decisione di interrompere il ritiro definito costruttivo da parte del presidente, l’ha turbato profondamente. La frattura con molti calciatori, infatti, sembra insanabile, motivo per il quale si parla della cessione di tutti i senatori al termine della stagione.