Napoli – Bologna, Osimhen stizzito con Insigne per il rigore: interviene Koulibaly

0
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166

Se c’è una piccola nota stonata nella perfetta partita che ha visto il Napoli trionfare sul Bologna per 3-0 tra le mura amiche del Diego Armando Maradona, quella corrisponde probabilmente a un episodio verificatosi in occasione del secondo rigore battuto da Lorenzo Insigne.

Pochi forse ci hanno fatto caso ma prima che il capitano prendesse il pallone per posizionarlo dal dischetto e battere il secondo rigore del match, Osimhen ha provato a “scippare” il compito al proprio capitano.

Ovviamente poi dagli 11 metri si è presentato comunque Insigne, che ha realizzato con freddezza la doppietta personale. All’esultanza di squadra non ha partecipato però Victor Osimhen, deluso dal proprio compagno per non avergli concesso di tirare il calcio di rigore.

Ad evitare ulteriori attriti ci ha pensato fortunatamente Kalidou Koulibaly. Come raccontato dal giornalista Marco Azzi tramite il suo profilo twitter ufficiale, il gigante senegalese è intervenuto da fratello maggiore trascinandosi con se Osimhen, come a rimprovero dell’atteggiamento precedentemente avuto. Ecco dunque le parole di Azzi a riguardo.

“Osimhen ha la grande fortuna di aver trovato nel #Napoli un fratello maggiore come Koulibaly, da cui anche ieri ha ricevuto una lezione professionale importante: la squadra viene prima dei singoli. “Ora vieni con me e non fare casini”. Con una semplice tiratina per la maglia…”.