Napoli, l’ex Reja: “Io traghettatore? Vi spiego. Martedì sarò al San Paolo per Hamsik”

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Il Napoli non riesce ad uscire dalla crisi nera di gioco e di risultati in cui è sprofondato in questa stagione. Il pareggio per 1-1 con l’Udinese ha rappresentato un’occasione gettata al vento. A quanto pare dalle ultime indiscrezioni la fiducia riposta in Ancelotti da parte della società continua a essere ben solida. Ecco allora che non pare esserci alcun esonero in vista.

Anzi, Aurelio De Laurentiis è al momento convinto di voler proseguire il rapporto con Carlo Ancelotti quantomeno fino a fine anno. Eppure la continua mancanza di risultati sta costringendo la società azzurra a iniziarsi a guardare attorno, valutando nuovi profili per l’eventuale nuovo allenatore.

Ecco allora che nelle ultime settimane, nel turbinio di nomi accostati alla panchina del Napoli, è apparsa anche una vecchia conoscenza della squadra azzurra. Si tratta di Edy Reya,  grande trascinatore del club partenopeo dalla Serie C alla Serie A. Proprio l’allenatore ex Napoli ha parlato quest’oggi ai microfoni dell’emittente radiofonica Radio Kiss Kiss in merito al suo accostamento alla panchina azzurra. Ecco le sue parole.

“Traghettatore? Non ho avuto nessun contatto con il Napoli. È un momento particolare, si vede, tra l’altro ieri ero allo stadio. Sono convinto che Ancelotti saprà venirne fuori grazie alla sua conoscenza ed esperienza. Sarò martedì al San Paolo per salutare Hamsik”.