Napoli, l’indiscrezione choc: torna a circolare il nome di Moggi negli ambienti partenopei

'Non sei Luciano Moggi, ci vorrebbe un Luciano Moggi', è il pensiero che si sta diffondendo di recente nella dirigenza azzurra

0
Fonte: Wikipedia. Fonte Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

Dopo l’eliminazione del Napoli in Coppa Italia contro l’Atalanta, il malcontento da parte dei tifosi si fa sempre più consistente. Da tempo, ormai, i sostenitori partenopei ritengono che mister Gattuso non sia riuscito a pieno a mettere in risalto le potenzialità della squadra, così come il resto della società.

Ebbene nelle ultime ore si fa sempre più consistente un’indiscrezione, rivelata in particolare dalla redazione di Radio Marte, che vedrebbe circolare negli ambienti partenopei il nome di Luciano Moggi.

Nel corso di una puntata della trasmissione ‘Voce di popolo – Si gonfia la rete’, è stato detto in merito al club azzurro “sta circolando il nome dell’ex direttore Moggi come modello e termine di paragone da prendere in considerazione. ‘Non sei Luciano Moggi, ci vorrebbe un Luciano Moggi’, è il pensiero che si sta diffondendo, di recente, nella dirigenza partenopea”, ha raccontato l’emittente campana.

Il Napoli, in base a quando riportato, si sarebbe “reso conto della necessità di avere un uomo forte, di campo e scrivania, che aiuti l’allenatore e la squadra nei momenti di difficoltà”.

La sensazione è che “serva un Ariedo Braida, qualcuno bravo, esperto e che abbia vinto nel corso della sua carriera. Il diesse Cristiano Giuntoli è considerato un bravo dirigente, ma nel Napoli attuale non ha potere decisionale”. Dunque il suo arrivo potrebbe essere più che probabile, soprattutto in virtù di passate dichiarazioni dello stesso Braida, in cui disse esplicitamente: “Aurelio? Se mi chiama, io vado”.