Reggio Calabria, dà fuoco all’auto con dentro l’ex moglie davanti a un liceo

0
Foto segnaletica questura - fonte Agenzia di stampa Dire
Foto segnaletica questura - fonte Agenzia di stampa Dire

Un uomo con diversi precedenti penali, ed evaso dagli arresti domiciliari a Ercolano (NA), ha tentato di uccidere la ex moglie, a Reggio Calabria, dandole fuoco. La donna al momento è grave, ha riportato ustioni su tutto il corpo. L’episodio si è verificato nella zona sud di Reggio Calabria, nei pressi del liceo artistico Frangipane, poco dopo le 9 di fronte a numerosi studenti.

L’uomo, al momento ricercato dalla Polizia di Stato, ha aperto lo sportello dell’auto della ex moglie, ha gettato addosso alla donna del liquido infiammabile e le ha dato fuoco. Lui, diversi precedenti, era evaso per raggiungere lei in Calabria e aggredirla. Un’azione di pochi secondi, probabilmente progettata nei dettagli. L’uomo sapeva dove trovare l’ex compagna e a che ora, l’ha aspettata e non appena l’ha vista non ha esitato un secondo, nonostante la donna si trovasse in una via semicentrale e trafficata.

“Si tratta di un gesto bestiale, spero che le forze dell’ordine possano nel più breve tempo assicurarlo alla giustizia”. Il commento del sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

La Questura ha diffuso una foto segnaletica e le generalità dell’uomo, si tratta di Ciro Russo di anni 42, corporatura robusta, brizzolato, alto 1.88 mt, con occhi marroni, si è allontanato a bordo di un’autovettura Hyundai i30 di colore grigio scuro targata FF685FW.

 

Foto segnaletica questura - fonte Agenzia di stampa Dire
Foto segnaletica questura – fonte Agenzia di stampa Dire