Respinto il ricorso del Napoli: Ancelotti non sarà in panchina contro la Roma

0
Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti| Contrassegnate per essere riutilizzate

È di pochi secondi fa la notizia del responso del ricorso del Napoli Calcio contro la squalifica che era stata comminata al suo allenatore Carlo Ancelotti dopo che era stato espulso al termine del match con l’Atalanta dall’arbitro Giacomelli “per avere, al 44’ del secondo tempo, entrando a gioco fermo sul terreno di gioco, contestato una decisione arbitrale“. La Procura Federale ha deciso di respingere il ricorso presentato dalla società partenopea e quindi Carlo Ancelotti non potrà essere regolarmente in panchina contro la Roma. A guidare Insigne e compagni sarà dunque suo figlio Davide.

La società ha approfittato della trasferta a Roma in programma oggi alle ore 15:00 per effettuare un ricorso d’urgenza presso la sede della Procura Federale provando il tutto per tutto per avere il proprio allenatore in panchina in una gara complicata e delicata dopo i risultati del turno infrasettimanale: al San Paolo, pareggio interno contro l’Atalanta; la Roma invece ha travolto l’Udinese allo Dacia Arena per 0-4 provocando, tra l’altro, l’esonero di Igor Tudor.

Contro l’Atalanta era successo di tutto dopo che l’arbitro Giacomelli a 5 minuti dalla fine nell’occasione del contatto tra Kjaer e Llorente ha lasciato correre scatenando la furia del Napoli visto che sul capovolgimento di fronte l’Atalanta ha segnato il goal del pareggio: addirittura c’è stato un alterco tra Giacomelli e Callejón. 

Il Napoli non può più fare passi falsi in campionato se vuole tenere il passo di Inter e Juventus che giocheranno rispettivamente alle 18:00 al Dall’Ara contro il Bologna e in serata per il derby torinese. Staremo a vedere se l’esito del ricorso potrà sortire un effetto positivo o negativo sulla squadra di De Laurentiis e caricarla ancora di più per iniziare a ridurre lo svantaggio di 8 punti dai ragazzi di Sarri e di 7 da quelli di Conte.