Riviera di Chiaia: ancora paura tra le strade della movida partenopea

0

Nella notte tra domenica e lunedì, la Riviera di Chiaia ha tremato.

Un boato, alle due di notte ha rotto il silenzio tra le strade della movida, riaccendendo i riflettori sulla sicurezza in città.

Stavolta a scuotere la cittadina un attentato dinamitardo.

In un clima di intimidazione, verso commercianti e attività, questi veri e propri attentati, mettono in allerta cittadini ed istituzioni.

Ancor più grave, stavolta è il luogo, in cui è esploso l’ordigno: la Riviera di Chiaia.

Questa è una delle zone centralissime di Napoli, dove vi è grande movimento, di auto e passanti, sia di giorno che di notte.

La Riviera di Chiaia è considerata, il cuore del “salotto buono di Napoli“. Alle spalle del consolato degli Stati Uniti d’America, a pochi passi da Piedigrotta, dove è presente anche la Corte dei Conti. Una zona dunque molto sorvegliata, anche con una moltitudine di camere di videosorveglianza sia stradali, che private.

Questo attacco, quindi, pone ulteriormente in allerta i cittadini. In quanto nonostante questa zona della Riviera di Chiaia, sia così frequentata e altrettanto sicura, vi è qualcuno che incurante di ciò ha voluto sfidare le autorità. Posizionando un ordigno, che seppur artigianale, avrebbe potuto ferire o addirittura uccidere qualcuno.

La deflagrazione, ha comunque lasciato delle tracce tra le strade della Riviera di Chiaia. Ha danneggiato la carrozzeria di due auto, che erano parcheggiate a margine del marciapiede.

L’esplosione, è stata così forte, che i cittadini, l’hanno avvertita fino ad un chilometro di distanza, ed ha svegliato di soprassalto centinaia di persone. Tra questi cittadini, vi è chi ha dichiarato di aver avvertito due esplosioni in sequenza.