Roma, El Shaarawy si conquista il riscatto

0

Dopo le confortanti parole rilasciate pochi giorni fa da Walter SabatiniSul suo futuro in giallorosso non sono preoccupato, 13 milioni per il riscatto mi sembra un cifra giusta”, Stephan El Shaarawy ha parlato ai microfoni di Sky restando con i piedi per terra”Sono parole che fanno piacere ma non c’è niente di ufficiale. A fine campionato si vedrà cosa deciderà di fare la società.

Queste le dichiarazioni dell’attaccante giallorosso che non vuole entrare in ulteriori vicende di mercato, vuole restare alla Roma e ha paura di essere riscattato e poi sacrificato per tenere sia Pjanic che Nainggolan, paure dettate da un interesse mostrato al suo procuratore da club di Premier League. Il giocatore vuole continuare a vestire giallorosso, maglia che gli ridato una nuova vita e nuove opportunità, dopo i periodi bui con Milan e Monaco, condizionati da numerosi infortuni. I numeri del faraone sono straordinari, 7 gol in 14 presenze, un gol ogni 149 minuti disputati, neanche nella sua migliore stagione al Milan era riuscito a fare meglio. Il faraone è entrato in punta di piedi a Trigoria, ha saputo fin da subito creare un ottimo rapporto con la squadra e il mister Spalletti, con la quale sembra esserci un certo feeling. La Roma è molto soddisfatta dal rendimento e dalle prestazioni del giocatore, spesso decisivo con le sue reti, come nell’ultima trasferta con il Genoa, gara vinta a pochi minuti dal termine grazie proprio ad un suo gol. La società è convinta a riscattare l’italo-egiziano, verserà i 13 milioni pattuiti nelle casse del Milan entro il 30 giugno, probabilmente tra il 20 e il 22, la Roma chiederà un piccolo sconto e proverà comunque a risparmiare qualcosina. El Shaarawy verrà riscattato per restare nella capitale e non per ottenere un’ulteriore plusvalenza, non sarà inserito nella famosa manovra “a coda di gatto maculato”, così ha definito Sabatini il piano per tenere sia Pjanic che Nainggolan.