Sconcerti: “Juve grande società, è successo qualcosa di grave ma non esce nulla. Il silenzio vale quanto un fuoriclasse”

Il noto giornalista parla del momento in casa Juventus. Le dichiarazioni

0
Juventus, fonte Pixabay
Juventus, fonte Pixabay

Mario Sconcerti parla del momento vissuto in casa Juventus dopo la sconfitta a San Siro con il Milan. Ecco l’analisi del noto giornalista ai microfoni di Calciomercato.com:

“Grande società la Juventus. Naturalmente dico sul serio. Guardate la sconfitta di San Siro, qualcosa di incredibile, di grave. Ma nessuno ha detto niente. Oggi è di nuovo vigilia di un’altra partita, il passato è alle spalle. 

Non è mai così, per nessuno, soprattutto per  la prima in classifica. Oggi si discute tanto di Inter, le voci e i pareri sul Milan dilagano, ma per la Juve è come non fosse successo niente. Un po’ dipende dagli orari delle notturne, finiscono all’alba del nuovo giorno, non c’è tempo di ascoltare allenatori né tantomeno di renderne conto. 

Ma molto dipende anche dalla qualità delle società. La Juve è la regina nella gestione dei silenzi. Lo è stata per tutti gli ultimi cento anni. Ci vuole una disciplina di ferro per blindare un ambiente che vive in mezzo alla gente, per coprire un allenatore discusso. 

La Juve ci riesce. Non solo, ma il poco che filtra è per sua intercessione. E’ tempo di imparare perché il silenzio vale come un fuoriclasse”.