domenica, Aprile 21, 2024
HomeAttualitàArresto Matteo Messina Denaro, i genitori di Denise Pipitone: "Chiedete al boss...

Arresto Matteo Messina Denaro, i genitori di Denise Pipitone: “Chiedete al boss dov’è la nostra Denise”

I genitori di Denise Pipitone hanno mandato un forte messaggio alle istituzioni consigliando di chiedere a Matteo Messina Denaro qualche notizia sulla loro figlia scomparsa

L’arresto del boss mafioso Matteo Messina Denaro continua a far discutere e in molti si chiedono come mai la giustizia italiana ci abbia messo 30 anni per catturare un latitante che non ha mai abbandonato la sua città e viveva sotto falso nome. Tante domande, poche risposte ma c’è una notizia che sta facendo ancora più scalpore.

I genitori di Denise Pipitone lanciano un appello allo Stato

A pronunciarsi sulla cattura di Messina Denaro anche i genitori di Denise Pipitone, bimba scomparsa da Mazara del Vallo il 1 settembre 2004 all’età di 4 anni. Sono passati 18 anni e di Denise nemmeno l’ombra, ma i genitori non hanno mai smesso di sperare e di cercarla. Sono tante le domande attorno a questa vicenda, diverse le piste che non hanno portato poi a nulla di fatto.

Ad oggi, inoltre, non è stata mai stata approfondita la pista della guardia giurata Felice Grieco, il quale pare fece delle piccole riprese video ad una bimba somigliante a Denise all’interno di un gruppo rom o sinti. Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori della piccola, hanno voluto mandare un messaggio tramite un post su Facebook: “Ci appelliamo a dei sentimenti forse assopiti, al vero senso dell’essere un genitore amorevole. Stato, magistrati, chiedete al boss Matteo Messina Denaro se sa dov’è la nostra Denise. Noi siamo convinti che, se decidesse di fornire la risposta alla nostra domanda, metterebbe fine al nostro calvario”.

Giacomo Frazzita, legale di Piera Maggio, ha spiegato all’agenzia Dire il perché di questa mossa disperata: “Un messaggio messo in una bottiglia e lanciato nell’oceano: la speranza è che Matteo Messina Denaro, visto il suo ruolo in Cosa nostra, possa essere a conoscenza di informazioni importanti sulla scomparsa di Denise e che, eventualmente, decida di riparare in parte ai reati che ha commesso aiutando la giustizia a fare luce sul caso. Sarebbe bello.

Non pensiamo che Messina Denaro possa essere stato coinvolto nella scomparsa di Denise ma se per 30 anni ha comandato la mafia nel Trapanese, allora potrebbe essere a conoscenza di qualcosa.

 

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME