martedì, Giugno 18, 2024
HomeCronacaBoom di positivi a Roma tra gli stranieri: "Necessari controlli in aeroporto"

Boom di positivi a Roma tra gli stranieri: “Necessari controlli in aeroporto”

Dei 362 positivi totali 223 sono casi d’importazione e 158 originari del Bangladesh

Un numero elevato di cittadini stranieri a Roma, che si sono trovati a giungere nella capitale per ragioni di lavoro o di residenza, si è reso protagonista di una nuova rete di contagi che ha destato non poche preoccupazioni alle autorità locali, che in questi giorni stanno discutendo su come gestire al meglio i nuovi positivi.

Secondo i dati raccolti in base allo studio sui nuovi casi, nel mese di luglio i positivi registrati a Roma e nel Lazio vedono 6 persone su 10 essere d’origine straniera. Dei 362 positivi totali, infatti, 223 sono casi d’importazione e 158 originari del Bangladesh, e a livello nazionale sul totale dei positivi la percentuale dei casi d’importazione si aggira sul 30%.

In base ad una serie di accertamenti effettuata sui voli giunti a Fiumicino provenienti proprio dal Bangladesh, si è scoperto che molte persone erano state in realtà fatte partire pur avendo la febbre, anche grazie alla circolazione illecita di certificati fittizi di negatività.

La Regione Lazio, dunque, per prima cosa ha bloccato i voli provenienti da Dacca ed ha inserito il Bangladesh in una lista di 13 Paesi (poi trasformatasi in 16) dai quali non si può raggiungere l’Italia per nessun motivo, ed inoltre ha effettuato tamponi a tappeto sugli immigrati ivi provenienti.

Da qui, secondo molti, nasce l’esigenza di un maggiore controllo all’interno dell’aeroporto, dato che il problema sembra risiedere proprio nel fatto che ci sono oltre al Bangladesh anche altri Paesi, come ad esempio il Pakistan,  da cui costantemente arrivano persone positive e per i quali il blocco totale non c’è.

Sara Leombruno
Sara Leombruno
Sara Leombruno, 1997, nata a Giugliano in Campania (NA). Laureata in Lingue, lettere e culture dell'Europa e studentessa presso la Facoltà di Editoria e giornalismo all'Università di Verona.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME