Dazi Usa-Cina, possibile accordo: Trump e Xi si incontreranno in Vietnam a fine febbraio

0
Foto da whitehouse.gov

Si terrà in Vietnam il 27 e 28 febbraio, probabilmente nella citta’ costiera di Da Nang, l’incontro tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping, annunciato dal quotidiano South China Morning Post e finalizzato a discutere dei possibili modi per risolvere la disputa commerciale tra Cina e Stati Uniti.

I due Paesi sono coinvolti in una guerra commerciale da quando, lo scorso giugno, Trump ha annunciato che nel tentativo di correggere il deficit commerciale tra Pechino e Washington 50 miliardi di dollari di beni cinesi sarebbero stati soggetti a tariffe del 25%. Da allora, le due potenze hanno annunciato reciproci dazi commerciali.

Trump e Xi hanno concordato lo scorso dicembre, in occasione del vertice del G20 in Argentina, una tregua di 90 giorni nella loro guerra tariffaria, così da rendere possibile un nuovo accordo commerciale. La tregua scade il prossimo primo marzo. Nei giorni scorsi, Trump ha dichiarato che i colloqui commerciali fra Stati Uniti e Cina proseguono bene, aggiungendo tuttavia che nessun accordo finale sarebbe stato deciso prima del suo incontro con Xi.

La delegazione cinese guidata dal vicepremier Liu He, in visita a Washington per i negoziati commerciali con la controparte statunitense, aveva precedentemente proposto un incontro fra Trump e Xi nell’isola di Hainan a fine febbraio, stando a quanto riporta il Wall Street Journal.

“I rappresentanti della Cina ed io stiamo cercando di raggiungere un accordo completo, lasciando nulla di irrisolto sul tavolo” , ha dichiarato Trump tramite Twitter. “Stiamo discutendo di tutti problemi che si spera saranno risolti. Le tariffe per la Cina dovrebbero aumentare al 25% il primo marzo, quindi tutti lavoreremo sodo per risolvere la questione entro quella data“.

Cina e Stati Uniti istituiranno uno speciale meccanismo bilaterale per monitorare l’attuazione degli accordi finalizzati a superare le loro ostilità commerciali, stando alle dichiarazioni del ministro del Commercio cinese. Entrambe le parti riconoscono significativi progressi verso il raggiungimento di un accordo che eviti un aggravarsi della guerra dei dazi tra i due paesi.