De Corato presenta esposto contro Beppe Sala

0
Beppe Sala (ilfoglio.it)

Questa mattina, Riccardo De Corato consigliere comunale di Fratelli d’Italia ed ex vicesindaco del comune di Milano, ha presentato alla Procura di Milano un esposto contro Beppe Sala. Le accuse al candidato sindaco di Milano, riguardano una presunta dimenticanza di un immobile, non dichiarato nell’autocertificazione prevista dalle norme sulla trasparenza, come commissario Expo. Nell’autocertificazione, l’ex amministratore delegato di Expo 2015, avrebbe escluso sia un appartamento a Pontresina, in Alta Engadina a sette chilometri da Saint Moritz, sia un terreno a Zoagli, in Liguria.“Il 2 aprile alcuni quotidiani riportarono la notizia che Sala, in base alla legge 33 del 2013 che obbliga l’amministratore di un’azienda pubblica a dichiarare i beni immobili, avrebbe ‘dimenticato’ la proprietà di un appartamento a Pontresina, in Svizzera, e di un terreno a Zoagli. Alla luce di tutto ciò ho deciso di segnalare i fatti in Procura per dovere e senso civico, chiedendo che venga fatta piena luce. Sala è candidato sindaco di Milano ed è giusto che i milanesi sappiano chi potrebbe governare la loro città“. Dichiara De Corato. (www.dire.it)

Nei giorni scorsi, Sala si è giustificato sottolineando che si è trattato di una semplice disattenzione“Si è trattato semplicemente di una dimenticanza, senza effetti concreti. Quello che fa testo è la dichiarazione dei redditi, un atto pubblico che si può richiedere, e lì la casa ovviamente c’è. Io le mie tasse le ho sempre pagate”. (milano.repubblica.it)

Sulla vicenda si è pronunciato anche l’assessore comunale alla Mobilità, Pierfrancesco Maran“Non mi ricordo altrettanta solerzia quando da parte di De Corato nel denunciare gli abusi edilizi da parte del figlio di Letizia Moratti, di cui proprio De Corato era vicesindaco”. (milano.repubblica.it)