Emigrare negli USA in quali città si vive meglio 2019

0

Emigrare negli USA: in quali città si vive meglio (2019)?

Il grande sogno americano: passato e presente

Fin dalla metà dell’Ottocento, l’America è stata la meta ambita da moltissimi italiani, vista come una sorta di rifugio, un porto sicuro in cui recarsi per cercare fortuna, dopo le varie crisi che avevano afflitto l’Italia intera, soprattutto al Sud.

Molti di essi hanno poi deciso di far rientro nella propria Terra, circa il 35% infatti è rimpatriato mentre invece il restante 65%, delle persone che erano emigrate, è rimasto a vivere in quelle terre fino ad oggi, per questo capita spesso di avere origini e parenti in America.

Se, appunto, tempo fa trasferirsi in America era visto dagli italiani come il fatto di realizzare il grande sogno, oggi si può dire che per alcuni è rimasto lo stesso, infatti ancora molti vogliono buttarsi in questa esperienza per svariati motivi, che vanno dal fattore economico – quindi per cercare un lavoro più stabile e redditizio – o al solo fatto di voler cimentarsi in una nuova avventura, che potrebbe però cambiare la vita.

Anche se negli ultimi anni questo fenomeno dell’emigrazione è sceso, resta ancora alto il numero di italiani che preferiscono andare a vivere all’estero solo per un periodo di tempo o per tutta la vita.

Elementi necessari per espatriare in America

Ma per entrare in America bisogna seguire delle regole ben precise, che se non rispettate non permettono di accedervi, viste le numerose tecniche di sicurezza attuate per sovrastare ai numerosi attacchi terroristici e non che coinvolgono la nazione.

Per andare a vivere negli Stati Uniti d’America bisogna ottenere dei permessi speciali che variano in base alla propria fascia di età e professione. Ad esempio:

  • per gli studenti: è necessario avere un permesso che dimostri l’iscrizione ad una scuola o università della zona ed effettuare alcuni esami. Una volta finiti gli studi si può ottenere un anno di lavoro presso una qualsiasi azienda, che dopo tale periodo deciderà se assumervi per più tempo oppure no; in caso negativo bisogna lasciare il Paese. Non è possibile però cercare lavoro mentre si studia.
  • turisti: bisogna compilare un modulo chiamato ESTA che permette di rimanere lì per un periodo massimo di novanta giorni; non si può cercare lavoro nel frattempo.
  • per tutti gli altri: è indispensabile dimostrare di avere un lavoro o comunque di voler aprire una propria attività, che sia ad esempio un ristorante o un negozio di abbigliamento, ma non è sempre semplice, le regole cambiano da città a città, ovvero in alcune è più facile trovarlo mentre in altre meno.

Le città più ambite e non in America

Quali sono le città dove gli stranieri possono vivere in America migliorando la qualità della propria vita e con un buon lavoro? Un elenco più approfondito è stato stilato anche da Il sole 24 ore.

  • Irvine, in California. Ospita moltissime aziende soprattutto incentrate sull’economia elettronica che assumono anche gli stranieri. Il grado di istruzione in questa città è molto elevato e presenta parecchie università di prestigio ma soprattutto vanta di essere la città americana con il numero più basso di omicidi, caratteristiche che le permettono di essere una tra le metropoli più sicure e tranquille.
  • Boston. Vanta di possedere abitanti molto cordiali e università prestigiose ideali per stranieri che vogliono sfondare nel mondo americano.
  • Seattle. Conosciuta soprattutto per il grande intrattenimento che riesce ad offrire, e per le sue numerose opere d’arte presenti, offre lavoro quindi ai grandi appassionati di arte e cultura. Inoltre molte aziende famose, come ad esempio, Amazon e Starbucks, hanno dislocato la loro sede principale in questa città permettendo la crescita delle domande di lavoro anche dal punto di vista tecnologico ed offrendo quindi numerosi posti lavoro.
  • Virginia Beach. Si tratta di una città turistica, che offre chilometri e chilometri di spiagge. I salari che essa offre, per lo più riguardanti lavori nei numerosi hotel e ristoranti, sono superiori alla media ed il costo per l’acquisto delle case o dell’affitto è inferiore rispetto alle altre metropoli.
  • Omaha, in Nebraska. Città immersa nella natura più incontaminata e molto popolata per lo più dagli amanti degli animali e del relax.
  • Chicago, in Illinois. Città molto religiosa ma con un altissimo tasso di omicidi ed offre un salario alto nei vari lavori offerti.
  • San Francisco, in California. È sicuramente una delle città della nazione più bella e amata di tutti i tempi ma sicuramente la più cara. Negli ultimi anni ha infatti incrementato il proprio fatturato grazie ad importanti aziende in costante successo, come Apple, Google e Facebook e i trasporti pubblici si classificano come i migliori. È quindi possibile trovare lavoro in questa città, nell’alta tecnologia, sempre in continua crescita, o nei trasporti.
  • New York. La città per eccellenza da sempre, denominata anche La Grande Mela, non è più tra le città più amate dai turisti italiani perché ritenuta troppo costosa sia dal punto di vista sanitario che per quanto riguarda il costo per il mantenimento della casa.

Sicuramente, analizzando le varie caratteristiche delle città, quelle più amate restano i piccoli borghi urbani, lontani dal grande caos, ideali per abituarsi con calma alla frenetica vita americana, in quanto in tali posti, avere un certo tenore di vita costa molto meno e si vive per certo più tranquilli. Se avete trovato già, magari grazie a dei viaggi brevi di sopralluogo, la città che fa per voi, su www.specialistitraslochi.it troverete tutti i consigli per iniziare e gestire al meglio l’effettivo trasferimento.

Consigli utili per affrontare al meglio questa nuova esperienza

Fondamentale e scontato resta il fatto che prima di partire per questo grande viaggio, occorre imparare la lingua inglese, sia per farsi capire in caso di necessità e sia per colloquiare meglio con gli abitanti delle zone. Ma il privilegio che la padronanza della lingua madre permette è sicuramente quello di trovare più facilmente delle mansioni da svolgere, infatti i datori di lavoro saranno più invogliati ad assumere stranieri se noteranno una spiccata capacità nel dimesticare tale lingua.

L’America offre importanti opportunità, quindi, sia dal punto di vista lavorativo che scolastico, grazie alle importanti università presenti in varie zone; permette insomma di migliorare il proprio tenore di vita, ovvero di avere salari alti anche per lavori non molto sofisticati.

Ma come tutti i Paesi ha anche dei difetti, se così si possono chiamare: è importante ricordare infatti che l’assistenza medico sanitaria in America non è gratuita come in Italia, quindi bisogna stipulare un’assicurazione sanitaria per ottenere tale pratica e inoltre, in alcuni zone, è permesso ancora liberamente l’utilizzo di armi, cosa che rende tali città davvero pericolose.

Alla fine, come abbiamo visto, affrontare questa nuova avventura non è semplice, ma con un po’ di coraggio e un pizzico di fortuna, tutto diventa possibile e potreste realizzare anche voi il grande sogno americano.