Emir Kusturica sbarca a Venezia con il suo nuovo film On the Milky Road, in cui recita al fianco di Monica Bellucci. Attesi Paolo Sorrentino e James Franco.

0

A sei anni dall’ultima pellicola Emir Kusturica gareggia con un film atteso dal 2014, ma rinviato per motivi metereologici “Potevamo girare solo in certi momenti dell’anno in Bosnia-Erzegovina, tempeste e alluvioni ci hanno tenuto lontani”. On the Milky Road è una storia d’amore in tempo di guerra, quella che smembra la sua cara ex Jugoslavia negli anni ’90. Ogni giorno un lattaio (Kusturica) attraversa il fronte su un asino, schivando le pallottole per portare la sua merce ai soldati. Baciato dalla buona sorte nella sua missione, amato da una bella ragazza del paese, sembra destinato a un futuro roseo, fino a quando l’arrivo di una misteriosa donna italiana, interpretata da Monica Bellucci, gli sconvolge la vita. Comincia così una storia di amore passionale e proibita che li spingerà ai confini del possibile, in una serie di avventure fantastiche e pericolose: sono stati uniti dal fato, e niente e nessuno sembra in grado di fermarli. “Mi piace pensare a questo film come a una fiaba moderna sviluppatasi a partire da vari strati della mia vita. Sebbene abbia capito che il cinema è una combinazione di più arti questa volta mi sono concentrato sulla semplicità del film. È stato un processo lungo e nel girare la pellicola ho adottato un approccio in linea con la mia filosofia, con la mia relazione nei confronti della natura e dei sentimenti che le persone provano realmente per la vita. Si tratta di una storia semplicissima, la cui realizzazione è stata molto fisica e più difficile di quanto effettivamente sembri. Abbiamo girato molto a lungo, principalmente in esterni, lottando con l’ambiente, alla ricerca dei paesaggi che catturassero il profondo spazio interiore dei personaggi principali: un uomo e una donna che si innamorano e sono pronti a sacrificarsi con la natura.”

La Settantatreesima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è organizzata dalla Biennale e si terrà al Lido di Venezia dal 31 agosto al 10 settembre 2016, diretta da Alberto Barbera. L’edizione 2016 parte con il musical La La Land con Emma Stone e si chiude con il western I magnifici 7, remake di Antoine Fuqua. “Si apre e si chiude con due film di genere e in mezzo tutta la varietà possibile: il cinema del momento, i generi, gli autori, gli esordienti, gli sperimentatori, il cinema originale che ci piace.”

In trepidante attesa anche i fan di Paolo Sorrentino, che presenterà i primi due episodi della sua serie  The Young Pop. “Dieci episodi sulla storia di Lenny Belardo, alias Pio XIII, il primo papa americano della storia. Giovane e affascinante, la sua elezione sembrerebbe il risultato di una strategia mediatica semplice ed efficace del collegio cardinalizio. Ma, com’è noto, le apparenze ingannano. Un Pio XIII scaltro e ingenuo, ironico e pedante, antico e modernissimo, dubbioso e risoluto, addolorato e spietato, prova ad attraversare il lunghissimo fiume della solitudine dell’uomo per trovare un Dio da regalare agli uomini. E a se stesso.”

Degna di nota la presenza del regista, attore intellettuale James Franco, con il film In Dubious Battle che dirige e interpreta. Tratto dall’omonimo romanzo del Premio Pulitzer John Steinbeck del 1936 (in Italia conosciuto come La Battaglia), è ambientato in un’America degli anni ‘30 in piena lotta tra lavoratori e capitalisti e racconta la storia di un uomo che cerca di organizzare uno sciopero dei raccoglitori di frutta nel sud della California. Lo stesso Franco racconta: “Sono cresciuto in California, vicino alla contea di Steinbeck. Ha vissuto nella mia città quando era studente a Stanford. La mia ossessione per la sua scrittura è iniziata non appena ho imparato a leggere, è parte del tessuto della mia infanzia. La battaglia è il testo meno noto della sua trilogia non-ufficiale, che comprende Uomini e topi e Furore. È un racconto straordinario di lotta dell’uomo contro se stesso, un argomento incredibilmente vivo durante la Grande Depressione, e ancora oggi estremamente pertinente. Trasporre la sua opera è un sogno che si realizza.”

Per gli ammiratori del cinema in laguna che non potranno essere presenti, torna la gentile iniziativa di MYmovies.it e Repubblica.it che presentano, in contemporanea con le proiezioni ufficiali al Lido, una selezione di 18 film da vedere subito in streaming. Ogni sera in anteprima mondiale, e on demand per cinque giorni, sarà possibile vedere i capolavori delle sezioni Orizzonti, Biennale College, Cinema nel Giardino e Fuori concorso. L’accesso a tutti i film sarà possibile con un solo abbonamento da 17,90 euro. Per accedere alla selezione dei film in streaming è sufficiente attivare un abbonamento “Unlimited” alla piattaforma streaming MYMOVIESLIVE .