Enrico Fedele durissimo contro i nuovi acquisti e contro il DS Giuntoli

0
Universiadi 2019 a Napoli
Un'immagine della cerimonia di apertura

Parole pesantissime quelle di Enrico Fedele, ex procuratore, tra gli altri, dei fratelli Cannavaro. Il procuratore napoletano ha rilasciato delle dichiarazioni durante il corso della trasmissione “Fuorigioco” in onda su Televomero, parlando a 360 gradi del Napoli e in particolare dei nuovi acquisti Diego Demme e Stanislav Lobotka, per poi mandare parole al veleno nei confronti dell’attuale direttore sportivo Giuntoli.

Secondo il suo parere entrambi i nuovi innesti del Napoli sono dei buoni giocatori, tuttavia con dei limiti. “Io li conosco bene, sono dei buoni calciatori, dei combattenti, ma di certo non dei campioni”. Fedele ha continuato dicendo che già dall’inizio della stagione era evidente che il Napoli non avesse un centrocampo all’altezza delle aspettative e al livello per lottare ai vertici della Serie A. “Demme e Lobotka, a mio avviso, sono solo dei tappabuchi“. Parole dure, quindi, per i calciatori appena acquistati dal Napoli, che probabilmente potrebbero fare il loro esordio già in settimana contro il Perugia negli ottavi di Tim Cup.

L’ex procuratore di Cannavaro ha poi continuato allacciandosi al direttore sportivo Giuntoli. “Come ha fatto a pensare a inizio stagione che il centrocampo andava bene così?”. A suo avviso, il DS del Napoli “è bravissimo, ma per la Formula 3, non per la Formula 1. Il Napoli è di Formula 1 e, di conseguenza, Giuntoli non è adatto a un club così importante“. Poi Enrico Fedele ha mandato un suggerimento al Presidente Aurelio De Laurentiis invitandolo a una scelta coraggiosa: “Deve mandarlo via e assumere un dirigente di alto profilo che possa fare importanti operazioni di mercato”.

Non si è risparmiato dunque nel momento di attaccare praticamente tutta la società Napoli, colpevole, a sua detta, sia di una pianificazione stagionale deficitaria (visto che secondo lui la rosa napoletana non è all’altezza, come effettivamente si sta dimostrando dati i tantissimi punti di distacco dalla vetta) sia di effettuare acquisti nel mercato di riparazione che non migliorano di molto l’attuale rosa.