Fausto Gresini: Nuove complicanze per l’ex pilota, parla il medico Cilloni

0
Fausto Gresini
Gresini Racing Logo, Fonte Wikipedia

Sono ormai alcuni giorni che l’ex pilota Fausto Gresini è ricoverato in ospedale. La causa è facilmente deducibile, il COVID-19. Eppure, nonostante le cure apportatogli, sembra che stia peggiorando. Almeno secondo il suo medico curante, Nicola Cilloni.

QUADRO CLINICO CRITICO – 56 giorni fa Fausto Gresini è entrato nell’ospedale Maggiore di Bologna. Direttamente in terapia intensiva, in quanto aveva già i classici sintomi del coronavirus, gravi problemi respiratori. Da allora ancora lotta.

Attualmente è sotto attenta osservazione, ma il medico Cilloni è preoccupato. Parla infatti del: «[…] perdurare di una grave insufficienza respiratoria conseguente all’infezione da COVID-19. Purtroppo, sono sopraggiunte delle complicanze che rendono il quadro clinico critico».

Il dottore continua affermando che: «I sanitari continuano a curarlo con la massima intensità possibile nella speranza di una ripresa delle funzioni d’organo gravemente compromesse. È sempre sostenuto da un respiratore meccanico e in coma farmacologico».

RICOVERO DOPO NATALE – La brutta sorpresa è arrivata proprio sotto il periodo natalizio. Subito dopo Natale per essere precisi, quando i primi sintomi hanno cominciato a manifestarsi. L’ex pilota ha vinto ben 2 volte il campionato mondiale in classe 125, prima di ritirarsi e fondare la squadra Gresini Racing. Squadra di cui è anche il team principal. Ora però, all’età di 60 anni, deve fare i conti forse con la sua più grande sfida.

Per vedere un commovente video sulla difficile, ma gratificante vita di Fausto Gresini, clicca qui.