Grey’s Anatomy 13×10: “Guardare ma non toccare”

0
Fonte foto: Youtube

Siamo arrivati finalmente al giorno tanto atteso, Grey’s Anatomy è tornato!

Dopo la pausa che ci aveva visti costretti a rimuginare sul destino di Karev e quello degli altri protagonisti della serie, la scorsa notte in America è andata in onda la puntata 13×10 dal titolo “You can look (But You’d Better Not Touch).

A quanto pare però, Shonda vuole mantenere la suspense ancora per qualche puntata, perché di Alex Karev in questo primo episodio, neanche l’ombra. Come vi avevamo anticipato nel precedente articolo, questa puntata ha visto come sole ed uniche protagoniste le tre dottoressa: Bailey, Robbins e Wilson.

Le tre donne hanno dovuto recarsi in un carcere di massima sicurezza per prestare soccorso ad una giovane ragazza incinta. Tutto normale, se non fosse che Kristen è una paziente K-10, cioè un soggetto isolato perché altamente pericoloso. Ovviamente tutti i 40 minuti di puntata sono stati dedicati alla storia della giovane detenuta. A fine episodio però la Bailey non ha voluto conoscere il motivo per cui Kristen era in carcere, quindi non lo sapremo mai neanche noi (Grazie Shonda!).

Dopo l’estenuante giornata le tre dottoressa ritornano all’ovile e mentre sono in auto la Bailey ha una grande idea. Perché non rilevare alla Wilson il destino di Alex Karev? che (attenzione) ci lascia in dubbio se credere o meno alla versione del capo. Se ricordate bene, Alex prima di recarsi in tribunale va a riferire alla Bailey qualcosa che a noi non è dato sapere (ancora grazie Shonda). Nessuno di loro però è a conoscenza della telefonata di Meredith Grey e quindi, cari ragazzi, non ci è bastata la pausa invernale o il tentativo di Trump di mandare all’aria il primo episodio di Grey’s Anatomy. Per saperne di più, o almeno per avere conferma sul destino di Karev, dovremo aspettare la prossima puntata.

Ecco il promo della 13×11