Intervista a Il Menestrelloh, l’ironico digital creator ora in libreria con il suo primo libro: “Volevo lasciare qualcosa di concreto a chi mi segue. Fa ridere ma anche riflettere”

Marco Marfella, noto sui social come Il Menestrelloh, si è raccontato alla nostra redazione, ha parlato dei suoi progetti e del suo primo libro “Io Scioccobasito. Racconti e aforismi malin-comici”

0
Fonte: Marco Marfella - Il Menestrelloh

Marco Marfella è noto sui social network come Il Menestrelloh e solo su Instagram ormai conta più di 375.000 follower. E non è tutto, perché il giovane digital creator è affermatissimo anche su Twitter, Facebook e TikTok. Digital creator, star ironica del web, giornalista e ora anche scrittore: Il Menestrelloh è in libreria con il suo primo libro, “Io Scioccobasito. Racconti e aforismi malin-comici” ed. Mondadori Electa.

Ad oggi è un vero e proprio fenomeno social ma non è stato così semplice affermarsi sul web. Marco è partito da Twitter commentando fatti di attualità e programmi televisivi a suon di meme e video. Tuttavia, va ricordata la sua partecipazione a Maria Express, parodia di Pechino Express, dove ha trionfato ed è riuscito a incontrare la regina della tv, Maria De Filippi.

Come procede la tua attività sui social e che consiglio daresti ai giovani interessati a questa professione?

“È difficile ma consiglio di essere sé stessi, originali, spontanei, creativi e di sperimentare sempre più in modo da capire cosa piace al pubblico.”

Dove ti piacerebbe essere tra dieci anni: affermato ancora sui social o svolgere un altro lavoro in ambito televisivo?

“Io penso molto al presente, vivo alla giornata, non mi piace fare progetti a lungo termine anche perché come si dice? Oggi ci siamo, domani chissà. Mi piacerebbe continuare ad affermarmi sui social anche se è sempre più difficile crescere. Su TikTok c’è tanta concorrenza, c’è l’algoritmo che mette i bastoni tra le ruote. Mi piacerebbe avere un mio format radiofonico o comunque lavorare nel mondo delle agenzie di comunicazione, marketing oppure in ambito televisivo come autore.”

Parlaci del tuo nuovo libro: come sta andando? Perché i nostri lettori dovrebbero leggerlo? In cosa ti contraddistingui?

“Sì, ho scritto un libro edito da Mondadori Electa, è uscito il 24 maggio e si intitola Io Scioccobasito. Racconti e aforismi malin-comici. Si tratta di un libro che ho voluto scrivere per lasciare un qualcosa di fisico a chi mi segue in questo mondo dove è tutto volatile, tutto è virtuale. Fa ridere ma anche riflettere, questo è il motivo che contraddistingue il mio libro dagli altri. È veramente particolare già dal punto di vista grafico strutturato come se fosse uno smartphone con i like al posto del numero delle pagine, il simbolo del refresh. Gli aforismi escono come se fossero delle notifiche WhatsApp, ci sono anche delle illustrazioni. Questi aforismi sono abbinati a racconti che sono inventati ma con una base di verità. Ci sono riferimenti a fatti e situazioni reali che il lettore potrebbe divertirsi a cercare.

L’idea era di scrivere una serie di racconti perché il menestrello in epoca medievale era il cantastorie che intratteneva a corte e quindi l’idea è nata a partire dal mio nome. È un libro particolare e chi l’ha letto è rimasto soddisfatto perché l’obiettivo è far ridere ma anche riflettere su quelli che sono i problemi legati alla nostra società, soprattutto dal punto di vista del web. Il filo conduttore di questi racconti è sempre il web.”

Con il tuo carattere molto ironico e spontaneo, come ti vedresti in un reality come il GFVip o L’Isola dei Famosi?

“In realtà, per quanto riguarda questi programmi, non riuscirei a partecipare. Per esempio, il Grande Fratello sicuramente non ci riuscirei mentre L’Isola potrei pensarci perché per me sarebbe un sogno dimagrire. L’unico programma che mi piacerebbe fare in tv è Pechino Express, è particolare e un’esperienza di vita. Quello lo farei senz’altro, anzi mi propongo, l’ho detto tante volte.”

A questo punto, parlaci dei tuoi progetti futuri e svelaci qualche chicca.

“Come ti ho detto prima, non mi piace fare progetti a lungo termine. Mi piacerebbe avere un format radiofonico tutto mio o fare l’autore in tv. Posso dirti che adesso partirò con il Mene-Tour per quanto riguarda la presentazione del libro in diverse città italiane. Sarò a Napoli, Bologna, Nocera, Taranto, Roma e pian piano spero si aggiungano altre date. Infine, ho in mente di organizzare più in là dei viaggi con i miei follower, quindi un Mene-Travel Tour. Sarebbe bello conoscere e stare insieme alle persone che mi seguono.”